๐Ÿ‘‰ Come eseguire una campagna di email marketing di successo (passo dopo passo)

Qual รจ la differenza tra i post WordPress e le pagine WordPress

Sai come gestire una campagna di email marketing di successo? Ti stai chiedendo se la tua strategia di email marketing funziona? Con circa 269 miliardi di e-mail inviate ogni giorno, c'è molta concorrenza per l'attenzione del pubblico.

Anche i numeri di posta elettronica continuano a salire. Ecco perché è essenziale imparare come fare l'email marketing, in modo da poter raggiungere il tuo pubblico di destinazione e mantenere il loro interesse.

Alla fine di questa guida conoscerai i passaggi necessari per eseguire una campagna di email marketing di successo in modo da ottenere più attenzione, coinvolgimento, lead e vendite.

Bonus esclusivo: Aumenta il livello dell'email marketing! Clicca qui per ottenere la lista di controllo gratuita + Risorse BONUS e vedere i tuoi risultati salire alle stelle.

Cos'è una campagna di email marketing?

Un campagna di email marketing è una email inviata da un'azienda a uno o più clienti o potenziali clienti. Un'efficace campagna di email marketing permetterà ai destinatari di agire, impegnarsi con la tua attività e aiutarti ottenere più contatti e vendite.

Uno dei grandi vantaggi dell'email marketing è che le persone usano ancora ampiamente la posta elettronica. Infatti, poiché il nostro articolo sul perché l'email marketing non è morto, il 90% degli adulti e il 74% degli adolescenti usano ancora e-mail regolarmente.

Questo rende l'email marketing lo strumento perfetto per costruire relazioni con i clienti per aiutarti a generare lead e vendite.

Ma prima di eseguire una campagna di email marketing di successo, devi fare un lavoro di preparazione, quindi sei pronto per il successo quando finalmente invii la prima email.

1. Conosci i tuoi obiettivi

Tutto il buon marketing inizia con la definizione degli obiettivi e l'email marketing non è diverso. Per eseguire una campagna di email marketing di successo, pensa a ciò che vuoi raggiungere. Gli obiettivi tipici di una campagna di email marketing includono:

  • Accogliendo nuovi abbonati e raccontando loro della tua attività e dei tuoi valori, così inizi a costruire una relazione con loro.
  • Incrementare l'impegno con i tuoi contenuti e la tua attività, sia che stia promuovendo un webinar o provando a fare una vendita iniziale.
  • Nutrire gli abbonati esistenti fornendo qualcosa che valuterà.
  • Sottoscrizione di abbonati che non sono stati particolarmente attivi.
  • Segmentazione dei tuoi iscritti in modo da poter inviare più campagne di email marketing mirate.

Puoi anche impostare gli obiettivi di email marketing in base ai tuoi obiettivi di conversione.

2. Capire i tipi di email

È anche importante capire i diversi tipi di email che puoi inviare. Le persone li raggruppano in modi diversi, ma qui ci sono i tre tipi di email principali.

Conosciamo tutti email promozionali, che parla di offerte e vendite e sono auto-promozionali.

Poi ci sono email relazionali, che offre agli abbonati ciò che hai promesso, come una newsletter settimanale, un regalo gratuito, informazioni pertinenti che possono utilizzare e così via.

Ci sono anche e-mail transazionali, che include:

  • Conferme di iscrizione del sottoscrittore
  • Messaggi di benvenuto
  • Conferma dell'ordine o dell'acquisto
  • Riconoscimenti di modifiche alle informazioni sull'abbonato

Le e-mail transazionali sono generalmente attivate dalle azioni degli abbonati e riguardano un'azione che hanno intrapreso sul tuo sito.

Ora che conosci i tipi di email che puoi inviare, è il momento di passare al passaggio successivo per creare una campagna di email marketing di successo.

3. Conosci il tuo pubblico

Se hai fatto l'email marketing per un po ', probabilmente conoscerai chi è il tuo pubblico. Se hai appena iniziato, dovrai fare alcune ipotesi plausibili per poter indirizzare i tuoi contenuti. Non preoccuparti; inizierai a raccogliere informazioni sugli iscritti nel momento in cui invii la tua prima campagna, quindi la prossima volta avrai dati reali su cui lavorare.

Nel frattempo, raccogli i dati da Google Analytics e i profili dei social media, come i dati di Facebook Insights mostrati di seguito:

Entrambe le fonti hanno dati su dati demografici, posizione e interessi, oltre a una serie di altre metriche, che ti daranno un'istantanea di chi sono i tuoi clienti e di cosa sono interessati. Questo è un buon punto di partenza per creare campagne di email marketing di successo .

4. Usa la tecnologia con saggezza

I migliori servizi di email marketing hanno strumenti per aiutarti a creare più campagne di email marketing di successo. Cerca funzionalità come:

  • Facile creazione e automazione delle campagne, inclusi modelli e flussi di lavoro.
  • Integrazioni con software già in uso, come WordPress e Jared Ritchey.
  • Modi per segmentare il tuo pubblico.
  • Analisi approfondite sui risultati delle campagne e-mail.

Funzioni come le automazioni di MailChimp illustrate di seguito ti aiuteranno a pianificare e-mail transazionali e aggiornamenti basati su blog, rispondere rapidamente ai clienti e creare e inviare e-mail promozionali e relazionali. Questi sono tutti buoni modi per costruire il successo con l'email marketing.

5. Crea ottimi Optin

Inutile dire che è necessario coinvolgere le persone nel tuo elenco di e-mail per eseguire una campagna di successo.

Per fare ciò, dovrai creare forme optin attraenti che attirino l'attenzione e incoraggino le persone a iscriversi. Sperimenta con diversi tipi di moduli optin su diverse parti del tuo sito, tra cui:

  • Cancelli di benvenuto, che appaiono quando le persone arrivano sul tuo sito. Puoi anche utilizzare la nostra funzione di slide di pagina in modo che le persone possano accedere direttamente al contenuto quando sono pronti.
  • Popup Lightbox, che possono apparire in qualsiasi pagina e temporaneamente nascondere il resto del contenuto per concentrarsi sull'optin. Questi convertono molto bene.
  • Popup di exit-intent, che appaiono quando le persone stanno per lasciare il sito. È un buon momento per offrire il tuo magnete guida.

Consulta la nostra guida ai tipi optin per vedere tutte le opzioni per la creazione di optins per la tua campagna di email marketing.

Per ottenere i migliori risultati, inserisci gli opt in più posizioni e scegli come vengono visualizzati con le regole e il targeting a livello di pagina.Ciò riduce il livello di fastidio mantenendo l'efficacia.

6. Pianificare e-mail e followup

Una volta che conosci i tuoi obiettivi, il tipo di email e il tuo pubblico e hai attirato persone sul tuo elenco con opzioni mirate, è ora di pianificare la tua campagna di email marketing. Questo ti darà una panoramica da usare quando inizi a creare le email nei passaggi da # 7 a # 9.

Un buon approccio è quello di annotare:

  • Frequenza e-mail, che vedremo di seguito
  • Tipo di email, come indicato nel passaggio n
  • Un'idea approssimativa di contenuto
  • L'azione principale che vuoi che gli abbonati facciano (come iscriversi per un evento, seguirti sui social media, acquistare un prodotto)

Kuno Creative afferma che nel creare le tue e-mail è necessario renderle tempestive, pertinenti, interessanti e preziose.

Ad esempio, molte aziende accolgono nuovi abbonati con una breve serie di e-mail per aiutarli a conoscere i loro prodotti e servizi.

Asana invia una serie di 4 email. Le righe dell'oggetto dell'email sono:

  1. Benvenuto ad Asana
  2. Cosa devi fare questa settimana?
  3. Organizza la tua giornata con Asana
  4. Colpisci la tua prossima scadenza

La prima è un'e-mail di benvenuto con 3 attività chiave che è possibile eseguire nel software. Tre giorni dopo, c'è un'altra email che chiede cosa devi fare e ti incoraggia ad iniziare a utilizzare il prodotto. Due giorni dopo, c'è un'email che parla della dashboard di Asana. La serie termina con una e-mail due giorni dopo, che evidenzia la vista del calendario.

Non sovraccaricare i tuoi iscritti inviando email troppo spesso. Questo li invierà direttamente al pulsante Spam. Invece, attenersi al programma che hai detto loro in modo che sappiano cosa aspettarsi.

Non abbiate paura di chiedere l'input del sottoscrittore sulla pianificazione della posta elettronica tramite sondaggio o sondaggio. Puoi anche offrire un'opzione "opt down" per coloro che amano le tue e-mail ma non vogliono ottenerle più spesso.

Una volta che hai delineato il tuo piano email, è ora di iniziare a scrivere.

7. Crea la linea dell'oggetto

Un buon punto di partenza per qualsiasi campagna di email marketing di successo è la linea tematica, che svolge un ruolo cruciale nel far aprire le persone e fare clic sulle tue e-mail. Come il titolo sul tuo post del blog, una riga dell'oggetto dell'email deve attirare l'attenzione in modo che le persone vogliano andare oltre.

Neanche tu hai molte parole per fare un'impressione; I dati di Campaign Monitor mostrano che la maggior parte delle righe di soggetto varia da 41 a 50 caratteri. Ancor meno della tua linea tematica viene visualizzata sugli schermi dei dispositivi mobili, quindi è consigliabile mettere le parti più importanti all'inizio.

Le opzioni per migliorare le linee del soggetto includono:

  • Dire alle persone cosa otterranno quando aprono le e-mail; non c'è bisogno di essere intelligente o spiritoso a meno che non sia la personalità del tuo marchio.
  • Aggiungere la personalizzazione, come includere il nome della persona nella riga dell'oggetto, può tenerli più coinvolti.
  • Evita le parole di attivazione dello spam in modo che le tue e-mail raggiungano la posta in arrivo.
  • Prendendo in prestito una di queste linee oggetto e-mail ad alta conversione e adattandola per il proprio uso.

8. Scrivi la copia

Successivamente, è il momento di scrivere la tua copia di email marketing. Avrai voglia di creare un gancio all'inizio che porterà le persone a voler continuare a leggere.

Per ottenere i migliori risultati, tieni breve la copia del marketing via email ed evita di pubblicare la tua offerta troppo presto. Vuoi che le persone si mettano a loro agio prima.

Indirizzare gli abbonati per nome. Le email personalizzate hanno più successo. Buffer suggerisce anche di personalizzare le tue e-mail in base alle necessità inviando e-mail che soddisfano le diverse aspettative degli utenti. Questo li rende più mirati e con maggiori probabilità di successo. Alcuni studi dimostrano che educare e segmentare il pubblico aumenterà il tasso di clic sulle email fino al 50%.

Altri elementi da considerare per la tua copia e-mail includono:

  • Una storia personale. Essere umani non danneggia mai un'azienda e spesso aiuta le persone a creare una connessione emotiva. Alcune delle e-mail di maggior successo che abbiamo visto utilizzano questa tecnica.
  • Qualcosa di valore per i tuoi lettori. Questo può essere un contenuto, alcune informazioni utili o la risorsa che stai promuovendo. Fai capire come questo li aiuterà. L'esempio seguente di SEMrush sottolinea il potenziale vantaggio nella prima riga dell'e-mail.
  • Un sondaggio, sondaggio, GIF o video, tutti i quali hanno dimostrato di mantenere i lettori più coinvolti.

Certo, non devi metterli tutti in ogni email. Idealmente le tue e-mail dovrebbero essere brevi, con solo un paio di punti principali all'interno di ciascuna. Se decidi di andare più a lungo, rendi la tua email analizzabile.

L'ultima parte della tua copia dell'email marketing è la call to action (CTA). Il tuo CTA riflette l'unica cosa che desideri che le persone facciano quando hanno letto la tua email.

Gli invii di accompagnamento di solito appaiono più volte nella tua copia di e-mail marketing. Mentre non vuoi presentare ai lettori troppo presto, ci sarà probabilmente un CTA vicino all'inizio, nel mezzo e vicino alla fine.

I migliori inviti all'azione sono brevi e chiari. Se hai la tua copia giusta, allora dovrebbe essere un gioco da ragazzi per gli abbonati fare clic sul tuo link.

9. Concentrati sulla progettazione dell'email marketing

La progettazione di email è importante per qualsiasi campagna di email marketing di successo. Se le tue e-mail sembrano terribili, questo ti riflette male e può far smettere di leggere le persone. Con più persone che mai leggere e-mail sui dispositivi mobili, è importante utilizzare un modello di e-mail reattivo in modo che la tua e-mail ridimensiona automaticamente se le persone lo stanno leggendo su un telefono, tablet o desktop.

Le email più buone hanno più testo rispetto alle immagini. Non si può negare che le immagini rendono la tua email più attraente, ma sappi che molte persone disabilitano le immagini. Ciò significa che la tua email deve ancora funzionare anche se le persone non riescono a vederli.

Il nostro consiglio: evitare di nascondere le informazioni nelle immagini, perché ciò non va bene per l'accessibilità alla posta elettronica.E ricorda di usare i tag alt per descrivere le immagini, così le persone che li hanno disabilitati sanno quello che dovrebbero vedere. Una buona descrizione potrebbe far sì che gli abbonati abilitino le immagini, il che renderà le tue e-mail ancora più belle.

10. Test e traccia

Infine, inviare la tua e-mail è solo il primo passo per raggiungere il successo dell'email marketing. Per inchiodarlo davvero, devi raccogliere dati per migliorare le campagne future.

Ciò significa testare tutto: design e layout, copia di email marketing, linee tematiche e inviti all'azione. Prendi in considerazione la possibilità di testare le email con segmenti diversi e di sperimentare anche i tempi di invio delle e-mail.

Ti consigliamo inoltre di monitorare l'analisi della posta elettronica dal tuo fornitore di servizi in relazione a aperture, clic, annullamenti dell'iscrizione e invii. Ciò ti consentirà di capire cosa funziona e cosa non funziona con l'email marketing.

Un altro problema da monitorare è la reputazione del mittente, che influisce sulla deliverability della posta elettronica. Usa il punteggio mittente per vedere se ci sono dei contrassegni rossi che potrebbero impedire alle e-mail di raggiungere le caselle di posta degli iscritti.

Infine, gestisci la tua lista di abbonati email tentando di coinvolgere nuovamente gli abbonati inattivi e rimuovendoli se i tuoi tentativi falliscono. È meglio che le tariffe di e-mail marketing aperte e di clic abbiano meno abbonati attivi rispetto a un numero elevato di numeri inattivi.

Bonus esclusivo: Aumenta il livello dell'email marketing! Clicca qui per ottenere la lista di controllo gratuita + Risorse BONUS e vedere i tuoi risultati salire alle stelle.

Ora che sai come gestire una campagna di email marketing di successo, dai un'occhiata a questi killers di conversione di email marketing in modo da poterli evitare. E assicurati di seguirci su Twitter e Facebook per ulteriori consigli sull'e-mail marketing.

Guarda il video: Corso WordPress Gratis – La differenza tra Pagine e Post (5a Lezione)

Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: