👉 Come chiedere testimonianze: 7 suggerimenti e modelli dagli esperti

Perché l'email marketing è essenziale per i non profit

Stai usando testimonianze nel tuo marketing? In caso contrario, ti stai perdendo un potente strumento che potrebbe aumentare le tue entrate.

Una ragione per cui le persone acquistano i tuoi prodotti e servizi è perché sanno che altre persone li hanno usati e li hanno graditi. Si chiama prova sociale e include testimonianze.

Utilizza testimonianze sulle tue pagine di vendita, sulle pagine di destinazione e persino nell'e-mail marketing e aiuteranno a convincere i visitatori e gli abbonati a diventare clienti.

Ma molte persone non sanno come chiedere testimonianze in modo che ottengano avalli di qualità che possono usare per il marketing. Ecco perché abbiamo chiesto a quattro esperti con ottime testimonianze di condividere le loro tattiche su il modo migliore per chiedere una testimonianza.

Ecco il nostro primo consiglio esperto su come chiedere a qualcuno di scrivere una testimonianza per te:

1. Chiedi immediatamente

Kathryn Aragon: Ottenere buoni testimonianze dei clienti è circa due cose: fornire valore prima di chiedere e poi tempistica della richiesta.

Se hai un eccesso di valore, offri un servizio o un prodotto che risolve veramente i loro problemi, fornendo un servizio clienti stellare e facendo sentire ai clienti come se fossi lì per loro (e non viceversa), di solito sono felice di darti una buona testimonianza

Ma è necessario chiedere testimonianze subito dopo la fine del progetto (per i fornitori di servizi) o hanno iniziato a ottenere valore dal prodotto (per app e prodotti fisici).

Kathryn Aragon è uno stratega di contenuti, consulente e autore di The Business Blog Handbook. La sua combinazione unica di contenuti e strategie di conversione ti aiuterà a ottenere più abbonamenti, traffico e conversioni. Seguila sul suo blog e su Twitter.

Il nostro prossimo esperto è d'accordo che quando ti stai chiedendo come chiedere testimonianze, i tempi sono importanti:

2. Segui l'itinerario del cliente

Gael Breton: Quando vendi un corso di formazione o un software, le testimonianze sono una componente chiave del business, quindi scommetti che abbiamo lavorato per raccogliere testimonianze nel miglior modo possibile.

Ci sono diversi punti nel percorso di un cliente quando chiediamo testimonianze.

Il primo è 30 giorni dopo l'acquisto. Un'e-mail esce chiedendo alla gente feedback con faccine sorridenti. Se fanno clic su quello sorridente, chiediamo loro di scrivere una breve testimonianza che possiamo usare per scopi commerciali.

Se ne inviano uno scritto, offriamo loro un aggiornamento gratuito se registrano un video che parla della loro esperienza. L'incentivazione si è rivelata molto efficace per noi e, nel caso di software e informazioni, la maggior parte degli aggiornamenti ha un costo marginale di $ 0, quindi è una vittoria vincente.

Gael Breton è il fondatore di Authority Hacker, il luogo in cui imparare come costruire attività di pubblicazione di autorità etiche senza B.S. Authority Hacker anche sul campo testa gli strumenti di marketing più popolari nella vita reale.

Cosa succede se non si ottiene la testimonianza che si desidera la prima volta? Gael Breton condivide la sua tecnica di follow-up:

3. Migliora, poi chiedi di nuovo

Gael Breton: Nel caso in cui un cliente non faccia clic sulla faccina quando chiediamo un feedback, viene indirizzato a un addetto al servizio clienti che fa tutto il possibile per rendere la propria esperienza positiva.

Dopo aver risolto provvisoriamente il problema, riceveranno un'email 2 settimane dopo per chiedere se desiderano condividere la loro esperienza.

Queste testimonianze sono spesso le migliori perché il nostro servizio clienti è andato ben al di là per renderlo giusto, che tende a far sentire le persone molto felici.

Mentre Ian Brodie dice che ci sono un sacco di tecniche e modelli diversi che puoi usare per ottenere testimonianze migliori e migliori, non usa un modello di email di testimonial. Il suo consiglio:

4. Rendilo facile per il cliente

Ian Brodie: Rendi davvero facile per le persone darti una testimonianza. Spesso il modo migliore per farlo è una tecnica che ho imparato dall'esperto di successo del cliente Lincoln Murphy ed è di non chiedere una testimonianza.

Il problema con la richiesta di testimonianze è che mette sotto pressione le persone a trovare qualcosa di perfetto, quindi si bloccano e non fanno nulla.

Invece, chiedi come stanno andando avanti con il tuo prodotto o servizio, poi quando rispondono in modo positivo, chiedi maggiori dettagli e chiedi quali risultati stanno ottenendo da esso. Quindi riassumi ciò che hanno detto loro e chiedi se puoi usarlo come testimonial.

In questo modo rendi estremamente facile per le persone darti una testimonianza. E se la loro prima risposta non è positiva, ti dà la possibilità di risolvere i problemi che stanno avendo.

Ian Brodie aiuta consulenti, coach e altri professionisti ad attrarre e conquistare più clienti, anche se non sono naturisti del marketing e delle vendite e non vogliono spendere tutto il proprio tempo per il marketing. Scopri come chiedere testimonianze nella sua guida definitiva per ottenere più recensioni dei clienti e testimonianze.

Quando si tratta di chiedere testimonianze, il follow-up conta davvero:

5. Seguire educatamente

Kathryn Aragon: Trova il momento in cui i tuoi clienti si sentono grati per te e il tuo prodotto, quindi invia un'e-mail cortesemente chiedendo una testimonianza. Se non si sente indietro, follow-up con un promemoria e un'offerta per redigere un blurb che possono modificare.

Non tormentare, però. Se non ricevi una risposta al tuo follow-up, vai avanti. Puoi chiedere di nuovo se fanno un altro acquisto o lavori insieme su un secondo progetto.

Non ha senso chiedere testimonianze se non ti aiutano a commercializzare la tua attività, dice il nostro prossimo consiglio da esperti:

6. Assicurati che ti aiuti a vendere

Ian Brodie: Ottieni una testimonianza che ti aiuti a vendere. Ciò significa in genere porre domande incentrate sui risultati e sui vantaggi che le persone ottengono dai tuoi prodotti e servizi e sulla possibilità di prevenire eventuali obiezioni tipiche dei clienti.

Quindi, se i tuoi clienti sono in genere preoccupati che la tua soluzione potrebbe richiedere troppo tempo, in particolare chiedi quanto tempo ci è voluto quando ricevi un feedback per un testimonial. È molto meglio se una testimonianza affronta un'obiezione nelle parole di un cliente piuttosto che se si debba discutere da soli.

Jon Nastor è d'accordo sul fatto che le domande che fai siano importanti.

7. Poni le domande giuste

Jon Nastor: Ogni prodotto, servizio e corso ha bisogno di testimonianze. Come creatori, è nostro compito chiederli. Se non chiedi di non ottenerlo, allora mi prendo l'abitudine di chiedere.

Nel corso degli anni, non ho trovato il momento migliore per chiedere rispetto al momento dell'attivazione o della trasformazione: il momento esatto in cui il cliente ha utilizzato il prodotto con successo.

Per realizzare questo ogni corso di formazione che creo, o il prodotto che vendo viene immediatamente seguito da un sondaggio di tre domande che chiede:

  1. Qual è stato il tuo più grande ostacolo al momento dell'acquisto?
  2. Come spiegheresti questo prodotto (e cosa fa) ad un amico?
  3. Consiglieresti questo prodotto? Se è così, perché?

Da queste tre domande, apprendo dove i clienti stanno cadendo nel ciclo di acquisto, cosa fa il prodotto per il cliente (nelle loro stesse parole) e poi ricevo la mia testimonianza.

Jon Nastor è l'autore di Hack the Entrepreneur: come smettere di procrastinare, costruire un business e fare il lavoro che conta. È anche l'ospite del podcast di Hack the Entrepreneur.


Con questi consigli di esperti, sai come chiedere testimonianze che ti rendano più facile la commercializzazione della tua attività. Se hai bisogno di più ispirazione, consulta la nostra raccolta di esempi di testimonianze dei clienti.

E non dimenticare di seguirci su Twitter e Facebook per rastrellamenti più esperti e guide approfondite.

Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: