πŸ‘‰ Guida per principianti su come moderare i commenti in WordPress

Offerte WordPress del Black Friday 2010 – Grandi risparmi

WordPress è dotato di un sistema di commenti incorporato che consente l'interazione della comunità intorno ai tuoi contenuti. In questa guida per principianti, ti mostreremo come moderare i commenti in WordPress, gestire lo spam dei commenti e tutto ciò che riguarda i commenti.

Video Tutorial

Iscriviti a WPBeginner

Se il video non ti piace o hai bisogno di ulteriori istruzioni, continua a leggere.

Quali sono i commenti?

Recentemente mentre insegnavo un corso di WordPress, abbiamo scoperto che diversi utenti che utilizzavano WordPress da più di 6 mesi non sapevano ancora quale fosse lo scopo dei commenti, da dove venivano e cosa avrebbero dovuto fare con loro.

I commenti consentono ai visitatori del tuo sito web di comunicare con te e altri lettori. Possono aggiungere il loro contributo su un articolo specifico che hai scritto, porre domande e fornire feedback.

Sulla maggior parte dei siti WordPress, chiunque abbia un nome e un'e-mail validi può lasciare un commento senza verificare la propria identità. Per impostazione predefinita i commenti sono attivati ​​in modo che, a seconda del tema che utilizzi, ci sarà un modulo di commento visualizzato nella parte inferiore di ogni post e pagina del tuo sito web.

Una volta che qualcuno ha inviato un commento, verrà trattenuto con moderazione perché tu lo approvi o lo cancelli. Questo ti consente di controllare ciò che appare sul tuo sito web.

Commenti moderatori in WordPress

Puoi vedere tutti i commenti sul tuo sito Web WordPress facendo clic sul menu dei commenti in WordPress.

Nella pagina dei commenti vedrai quattro diverse schede (tutti i commenti, in attesa, approvati, spam e cestino). I commenti che richiedono la tua approvazione appariranno sotto il in attesa di scheda.

Per approvare un commento porta il mouse sopra al commento e vedrai link di azione visualizzati sotto il commento. Clicca su Approvare per rendere un commento pubblicamente visibile sul tuo sito web. Puoi anche rispondere a un commento facendo clic sul link di risposta. La risposta a un commento approva automaticamente anche il commento.

Se vedi un commento che sembra o si sente spam, puoi contrassegnarlo come Spam. Probabilmente ti starai chiedendo cosa assomigli a un commento spam?

Bene, ci sono alcuni diversi indicatori che puoi usare per dire se un commento è spam:

  • Commenti con mazzi di link, parole chiave e strani personaggi – Questo è il tipo più ovvio di commento spam e non dovresti avere difficoltà a distinguerlo da un commento reale.
  • Commenta con un nome falso – Se vedi un commento lasciato da una persona chiamata "Migliori tassi di ipoteca" o "Inchiostro della stampante a basso costo", puoi chiaramente dire che è un marketer che cerca di inviare spam al tuo sito per un backlink.
  • Commenti generici – Spesso gli spammer si affidano a commenti generici per aggirare il filtro antispam. Questi commenti generici sono "Grazie", "Articolo veramente bello", o inserisci il titolo del tuo post e fai una dichiarazione generica (esempio: sono d'accordo che la guida dei principianti alla moderazione dei commenti sia essenziale).

WordPress viene preinstallato con Akismet, ma è necessario attivare il plugin e registrarsi per questo servizio antispam per aiutarlo a ridurre lo spam.

Dopo aver contrassegnato un commento come spam, Akismet imparerà a catturare commenti simili in futuro. Tutti i commenti contrassegnati come spam verranno visualizzati nella scheda spam. Non è necessario visitare questa scheda spesso. Tuttavia, se un utente si lamenta che i suoi commenti non compaiono sul tuo sito Web, allora questo è il primo posto che dovresti cercare. Se trovi un commento erroneamente catturato da Akismet come spam, fai semplicemente clic su Non spam link per spostarlo da spam a in sospeso.

Se per qualche motivo hai accidentalmente ricevuto centinaia di commenti spam in sospeso, quindi accedi alla scheda Spam e fai clic sul pulsante di controllo della posta indesiderata. Ciò attiverà un controllo dello spam sui commenti esistenti sul tuo sito web e Akismet sposterà i commenti spam da In sospeso a Spam.

Puoi anche fare clic sul pulsante Spam vuoto per eliminare tutti i commenti spam contemporaneamente. Anche se non lo fai, i commenti spam verranno automaticamente cancellati da WordPress dopo 15 giorni. Ricorda che eliminare migliaia di commenti spam contemporaneamente può rallentare un po 'il tuo sito. Se stai tentando di eliminare migliaia di commenti spam, allora è meglio provare il metodo descritto nella nostra guida su come eliminare rapidamente i commenti spam in WordPress.

Se si desidera rimuovere un commento senza contrassegnarlo come spam, quindi fare clic su Spazzatura link sotto il commento. I commenti cancellati da te verranno inviati alla spazzatura e vivranno lì per i prossimi 30 giorni. Dopo questo tempo WordPress le cancellerà automaticamente per sempre. Se hai cancellato accidentalmente un commento, visita semplicemente la scheda cestino e fai clic su Ristabilire link sotto il commento.

L'area di moderazione dei commenti mostra i commenti per tutti i post e le pagine. Tuttavia, puoi visualizzare individualmente i commenti lasciati su un determinato post visitando quel post sul tuo sito o attraverso l'area di amministrazione.

Visualizzazione dei commenti per un singolo post nell'Area amministrativa di WordPress

Puoi visualizzare tutti i commenti approvati e in sospeso per un post aprendolo nell'editor di post. Semplicemente vai Messaggi »Tutti i messaggi e fai clic sul link Modifica sotto il post che desideri aprire. Nella schermata dell'editor dei post scendi verso il basso e vedrai tutti i commenti fatti per il post.

Puoi modificare, eliminare, rispondere e moderare i commenti direttamente da qui. Nel caso in cui non si vedano i commenti sotto l'editor di post, quindi fare clic su Opzioni dello schermo pulsante nell'angolo in alto a destra dello schermo. Ciò porterà un menu a scomparsa in cui è necessario selezionare la casella accanto a Commenti. Dopo di che basta scorrere verso il basso, e vedrai commenti per quel post sotto l'editor di post.

Attiva / disattiva Commenti per messaggi specifici in WordPress

Ci sono volte quando non vuoi che i commenti siano abilitati su alcuni post. WordPress ti consente di disattivare i commenti per singoli post o pagine.Basta modificare un post e nella schermata dell'editor dei post scorrere verso il basso fino al metabox Discussione. Lì puoi deselezionare la casella accanto a 'Consenti commenti' opzione.

Se non riesci a trovare il metabox della discussione nella schermata di modifica del post, devi fare clic sul pulsante Opzioni schermo nell'angolo in alto a destra dello schermo. Ciò porterà un menu a scomparsa in cui è necessario selezionare la casella accanto alla discussione. Dopo di che scorri verso il basso e vedrai il metabox della discussione sotto l'editor di post.

Configurazione delle impostazioni del commento

WordPress ti consente di modificare la configurazione dei commenti per l'intero sito. La pagina delle impostazioni dei commenti si trova sotto Impostazioni »Discussione. Ci sono diverse sezioni nella pagina delle impostazioni di discussione e ti guideremo attraverso ciascuna opzione sulla pagina.

La sezione superiore nella schermata delle impostazioni della discussione controlla le impostazioni dell'articolo predefinite. La prima opzione in questa sezione consente al tuo blog di notificare altri blog quando ti colleghi a un articolo. La seconda opzione consente di accettare notifiche simili da altri blog sul tuo sito. Questi sono chiamati pingback e trackback e ti consigliamo di deselezionare entrambe queste opzioni. La prima opzione può rallentare l'intero sito e la seconda opzione ti porta un sacco di commenti spam.

La terza opzione nella schermata delle impostazioni degli articoli è "Consenti alle persone di pubblicare commenti su nuovi articoli". Abilita i commenti per tutti i nuovi articoli che scrivi sul tuo sito WordPress. È importante notare che puoi attivare e disattivare i commenti per singoli articoli come ti abbiamo mostrato in precedenza in questo articolo.

Sotto la sezione delle altre impostazioni dei commenti, noterai la prima opzione come 'L'autore del commento deve compilare il nome e l'e-mail'. Questa opzione rende obbligatorio per gli autori di commenti fornire un nome e un indirizzo e-mail con i loro commenti. È necessario selezionare questa opzione a meno che non si desideri consentire commenti anonimi sul proprio sito Web.

C'è anche un'opzione per richiedere agli utenti di registrarsi al tuo sito prima di lasciare un commento, tuttavia a nostro avviso non è necessario per la maggior parte dei siti.

Vedrai anche l'opzione per chiudere i commenti sugli articoli più vecchi. Alcuni proprietari di siti Web lo usano per prevenire lo spam, ma è completamente una preferenza personale.

WordPress consente agli utenti di rispondere ai commenti. Queste risposte appariranno annidate sotto il commento originale solo se si seleziona la casella accanto a 'Abilita commenti con thread (nidificati)'. È possibile specificare la profondità di questi commenti nidificati. L'aspetto di questi commenti nidificati viene gestito dal tema WordPress. Avere troppi livelli può distorcere la leggibilità dei commenti. L'impostazione predefinita di 5 livelli è sufficiente per la maggior parte dei temi WordPress. Più utenti avanzati possono consultare la nostra guida su come personalizzare il layout dei commenti di WordPress.

Se uno dei tuoi articoli diventa popolare e inizia a ricevere troppi commenti, noterai che la sezione dei commenti diventerà troppo lunga. Gli utenti dovranno scorrere molto per leggere gli ultimi commenti sull'articolo. Per risolvere questo problema, è possibile selezionare l'opzione per interrompere i commenti nelle pagine. Per impostazione predefinita questa opzione consente 50 commenti di livello superiore, è possibile aumentarla o diminuirla. Scegliendo questa opzione verrà anche mostrata prima l'ultima pagina di commenti.

Per impostazione predefinita, WordPress mostra il commento più recente in basso. È possibile invertire questo per mostrare i commenti più vecchi in alto.

La sezione successiva ti consente di ricevere e-mail ogni volta che un utente lascia commenti sul tuo sito o ogni volta che un commento viene tenuto per moderazione. Questa opzione è eccitante solo per i primi giorni del tuo sito web. Man mano che ricevi più commenti, queste e-mail diventano fastidiose, quindi ti consigliamo di disattivarle.

Sotto 'Prima che appaia un commento' sezione, la prima opzione è approvare manualmente ogni commento. Assicurati che questa casella sia selezionata in modo che nessun commento possa apparire sul tuo sito senza la tua approvazione.

Sotto a questo vedrai l'opzione 'L'autore del commento deve avere un commento precedentemente approvato'. Se questa opzione è selezionata, i commenti degli autori che hanno un commento approvato in precedenza appariranno senza approvazione esplicita. Deseleziona questa opzione per assicurarti che tutti i commenti siano approvati manualmente.

Un tratto molto comune tra i commenti automatici di spam è che contengono molti link. Poiché hai già impostato i tuoi commenti per l'approvazione manuale, tutti i tuoi commenti andranno alla coda di moderazione indipendentemente dal numero di link che hanno.

Verrà visualizzata un'area di testo più ampia in cui è possibile immettere parole, indirizzi IP e e-mail o URL per i quali si desidera prestare attenzione. Qualsiasi commento corrispondente alle cose che inserisci qui verrà inviato alla coda di moderazione. Non è necessario inserire nulla qui poiché hai già impostato tutti i commenti per essere approvati manualmente, e comunque andranno alla coda di moderazione.

L'ultima sezione nella schermata delle impostazioni dei commenti è per Avatar. Queste sono le immagini che appaiono accanto al nome dell'autore del commento sul tuo sito web. WordPress utilizza Gravatar, che è un servizio gratuito che consente agli utenti di avere lo stesso avatar su tutti i blog che visitano (vedere la nostra guida su cos'è Gravatar). Quando un autore di commenti non ha un'immagine Gravatar associata al proprio indirizzo email, WordPress utilizza Mystery Man come gravatar predefinito. Puoi cambiarlo selezionando un avatar predefinito dall'elenco o aggiungendo il tuo gravatar predefinito personalizzato in WordPress.

Questo è tutto, hai configurato le impostazioni dei commenti. Non dimenticare di cliccare sul Salva I Cambiamenti pulsante per memorizzare le impostazioni.

Commenti di terze parti

Nel corso degli anni sono state introdotte diverse piattaforme di commenti di terze parti per WordPress. Ogni piattaforma ha una propria interfaccia di moderazione e tecnologia. Su WPBeginner, stiamo usando il sistema di commenti di Disqus.

Per coloro che si domandano perché usiamo Disqus, ecco una descrizione dettagliata del perché siamo passati a Disqus e di come puoi impostare Disqus sul tuo sito.

Speriamo che questo articolo ti abbia aiutato a imparare come configurare e moderare i commenti in WordPress.

Se questo articolo ti è piaciuto, ti preghiamo di iscriverti al nostro canale YouTube per le esercitazioni video di WordPress. Puoi trovarci anche su Twitter e Google+.

Guarda il video: Black Friday Madness Parte della mania del consumo

Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: