๐Ÿ‘‰ Recensione di Google XML Sitemaps dai nostri esperti: IsItWP

Come taggare automaticamente i tuoi post WordPress e risparmiare tempo

>

Preoccupato per Google indicizzare correttamente il tuo sito WordPress? Quindi puoi utilizzare l'aiuto del plug-in Sitemaps XML di Google per WordPress. Nella nostra recensione di Google XML Sitemaps, imparerai tutto su come questo plugin gratuito può aiutarti a generare una sitemap speciale e a notificare a tutti i principali motori di ricerca ogni volta che il tuo blog viene aggiornato, assicurando che il tuo sito venga indicizzato correttamente.

Perché hai bisogno di una Sitemap?

I motori di ricerca come Google utilizzano i robot per eseguire la scansione del Web e trovare nuovi siti e pagine. I bot non usano il web esattamente come fanno gli umani, quindi potrebbero avere problemi a mettere insieme un'immagine completa del tuo sito a seconda di come è strutturato.

Ad esempio, se esiste una pagina sul tuo sito web che non è raggiungibile dalla tua home page in un determinato numero di clic o che non è collegata da altre pagine, potrebbe non essere indicizzata da Google.

Ecco dove arrivano le sitemap XML.

Una sitemap XML è un file speciale nel formato XML (Extensible Markup Language) che elenca tutte le pagine del tuo blog. I robot di Google cercano un file denominato sitemap.xml nella directory principale durante la scansione del tuo sito. Quando lo trovano, usano l'elenco di pagine nel file per indicizzare tutte le pagine del tuo sito web, assicurando che nulla di importante venga perso.

Il plug-in Sitemaps XML di Google inoltre notificherà ("ping") Google e altri principali motori di ricerca ogni volta che la Sitemap si sta aggiornando, chiedendo loro di eseguire di nuovo la scansione del tuo sito e indicizzare le tue nuove pagine.

L'utilizzo di un plug-in Sitemap non garantisce il miglioramento dei ranking dei motori di ricerca, ma aiuterà il tuo sito ad essere indicizzato correttamente da Google e da altri motori di ricerca.

Le Sitemap sono anche particolarmente utili se:

  • Il tuo sito ha centinaia di pagine. Google potrebbe avere problemi a indicizzarli tutti, a seconda di come è strutturato il tuo sito.
  • Il tuo sito ha una struttura insolita e non tutte le pagine sono collegate insieme.
  • Il tuo sito è nuovo e / o non ha molti link puntandolo da tutto il web.

Come impostare il plug-in Sitemaps XML di Google

Dopo aver installato il plug-in, puoi accedere alla nuova voce di menu Impostazioni> XML-Sitemap.

Nella maggior parte dei casi, le impostazioni predefinite saranno sufficienti per creare una sitemap efficace. Una delle grandi cose di questo plugin è che puoi letteralmente installarlo e attivarlo, e funziona!

Tuttavia, ci sono alcune opzioni che potresti voler rivedere.

In "Opzioni di base", il plug-in verrà impostato per notificare a Google e Bing gli aggiornamenti alla tua Sitemap, comprime automaticamente la tua Sitemap e include una Sitemap in formato HTML così come la tua Sitemap XML.

Sotto "Opzioni avanzate", l'opzione per aumentare il limite di memoria o il limite di tempo di esecuzione dovrebbe essere provata solo se si verifica un errore di "memoria esaurita" durante il tentativo di generare la propria Sitemap.

È possibile utilizzare un foglio di stile XSLT per personalizzare l'aspetto della Sitemap. Normalmente, una sitemap XML non è pensata per essere letta dagli umani, ma solo dai robot. Ma se vuoi essere in grado di visualizzare la tua Sitemap, puoi modificarla con un foglio di stile XSLT, in modo simile a come lo CSS elabora una pagina HTML.

Se il tuo blog WordPress è installato in una sottodirectory (come www.example.com/blog) e vuoi includere le pagine che si trovano nella directory principale (come www.example.com/page), devi utilizzare l'opzione per sovrascrivere l'URL di base e posizionare la sitemap nel dominio principale. Per istruzioni su come farlo, puoi vedere il tutorial su Sposta la tua sitemap alla tua radice di dominio sul sito web dello sviluppatore.

Puoi anche scegliere di generare una sitemap HTML.

Facoltativamente, puoi spuntare l'opzione per consentire che le statistiche di utilizzo vengano inviate in modo anonimo allo sviluppatore, in modo che possano ottimizzare il plug-in per la versione più utilizzata di WordPress e migliorare le traduzioni per le lingue più comuni.

Personalizzazione della tua Sitemap

Mentre le Sitemap XML di Google possono essere utilizzate efficacemente fuori dalla scatola, puoi anche personalizzare il plug-in per includere o escludere contenuti specifici dalla tua Sitemap, o dare priorità in modi diversi.

Nella sezione "Pagine aggiuntive", puoi aggiungere pagine specifiche alla tua Sitemap che non sono già presenti nel tuo blog. Ad esempio, se il tuo blog si trova in una sottodirectory e vuoi aggiungere una pagina dalla directory principale, puoi aggiungerla qui.

Puoi anche scegliere di escludere determinate pagine o persino categorie di blog completi dalla tua Sitemap nella sezione "Articoli esclusi".

È importante la priorità delle pagine del tuo blog?

Diverse opzioni nel plug-in Sitemaps XML di Google ti consentono di classificare i tuoi contenuti in base alla priorità.

Questo dice solo a Google e ad altri motori di ricerca quanto è importante una pagina sul tuo blog rispetto alle altre. Ad esempio, probabilmente vorrai valutare la tua home page con una priorità più alta rispetto alla tua pagina di contatto.

Non influisce sul modo in cui Google classifica il tuo sito in relazione ad altri siti sul Web.

Modificare le impostazioni di priorità potrebbe essere una buona idea se Google sembra classificare determinati contenuti rispetto ad altri contenuti simili sul tuo blog che preferiresti classificare. Ad esempio, se hai due pagine simili nel contenuto e nelle parole chiave, ma la pagina sbagliata continua a essere classificata per le ricerche, allora potresti voler classificare la pagina più importante con una priorità più alta.

In "Priorità post", puoi scegliere se classificare i post in modo prioritario e, in caso affermativo, se desideri classificarli singolarmente per numero di commenti o in aggregato per la media dei commenti di tutti i tuoi post.

Verdetto

Google XML Sitemaps è un plug-in di facile utilizzo utile per qualsiasi blog. Non rallenterà il tuo sito o occuperà molto spazio, ma aiuterà Google e altri motori di ricerca a capire come è strutturato il tuo sito e indicizzarlo correttamente. Inoltre, è gratis!

Il plugin è molto semplice e solitamente non richiede supporto. Lo sviluppatore ha documentazione e tutorial per la risoluzione dei problemi più comuni sul suo sito web. Tuttavia, il supporto uno a uno può essere lento o mancante in quanto il plug-in, uno dei più popolari nell'intera directory di WordPress, è sviluppato e supportato da una sola persona.

Diamo a Google XML Sitemaps 4 stelle su 5. Ecco la ripartizione dei nostri punteggi delle recensioni:

Complessivamente



4,0 / 5,0Caratteristiche



5.0 / 5.0Performance



0.0 / 5.0Supporto



2.0 / 5.0Ease di utilizzo



5.0 / 5.0Pricing



5.0 / 5.0 Ottieni Google Sitemap XML ora »

Se ti è piaciuto questo articolo, ti preghiamo di seguirci su Twitter e Facebook. Se avete domande, fatecelo sapere lasciando un commento qui sotto.

Guarda il video: Facebook Autoposter – Come condividere e postare in modo automatico su Facebook

Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: