๐Ÿ‘‰ Come trasferire WordPress dal server locale a un sito live (passo dopo passo)

Come ritagliare, ruotare, ridimensionare e capovolgere le immagini in WordPress

Vuoi spostare il tuo sito WordPress da un server locale a un sito dal vivo? Distribuire il tuo sito WordPress su un server locale è uno dei modi migliori per accelerare il processo di sviluppo. Ti aiuta a garantire che il tuo sito WordPress funzioni perfettamente, anche prima di entrare nel traffico.

Il modo più semplice per trasferire il tuo sito WordPress da un server locale a un sito live è usando un plugin per WordPress come BackupBuddy o Duplicator.

Se preferisci spostare il tuo sito WordPress senza utilizzare plug-in da un server locale a un sito attivo, segui la seguente guida dettagliata.

WordPress da un server locale a un sito in diretta – Prerequisiti

Prima di iniziare, supponiamo che tu abbia un sito WordPress in esecuzione sul tuo server locale e che tu abbia pieno accesso ad esso.

Dovrai anche acquistare un nome di dominio e un hosting web.

Se non possiedi un dominio e un web hosting, ti consigliamo di farlo prima di iniziare. Se hai appena iniziato, il costo combinato del dominio e dell'hosting può sembrare un bel po '.

Ecco perché abbiamo concluso un accordo con Bluehost per offrire ai nostri utenti un nome di dominio gratuito, SSL gratuito e oltre il 60% di sconto su hosting WordPress.

Clicca qui per richiedere questa offerta esclusiva Bluehost »

Infine, devi anche avere un programma FTP installato sul tuo computer e sapere come usarlo, così puoi caricare i tuoi contenuti e file sul sito live.

Una volta che sei pronto, puoi procedere con la migrazione.

Passaggio 1: Esportare il database dal proprio server locale

La prima cosa che devi fare è esportare il tuo database WordPress locale. Per farlo, utilizzeremo phpMyAdmin. Se non hai familiarità con phpMyAdmin e hai bisogno di assistenza con questo passaggio, controlla la gestione del database di WordPress usando phpMyAdmin.

Nel tuo browser, vai su // localhost / phpmyadmin / e clicca sul tuo database di WordPress. Quindi, fare clic suEsportare pulsante dalla barra dei menu in alto.

A questo punto ti verrà chiesto di scegliere Presto o costume opzioni. La scelta dell'opzione Personalizzata ti offre molte opzioni diverse per esportare il tuo database. Per un'esportazione rapida, scegliamo Prestoe poi colpito Partire. Questo scaricherà il tuo database.

Passaggio 2: carica i tuoi file WordPress sul sito Live

Dopo aver esportato il database, il passo successivo è spostare tutti i file del sito sul tuo sito live.

In questo passaggio, devi utilizzare il tuo client FTP per caricare i tuoi file. Innanzitutto, collega il tuo client FTP al tuo account di hosting web.

Una volta connesso, scegli la directory corretta nel tuo account di hosting in cui desideri caricare i file. Ad esempio, se prevedi di ospitare il sito su example.com, allora vorresti caricare tutti i file nella tua directory public_html.

Ora seleziona tutti i tuoi file WordPress locali e caricali sul tuo server live.

Passaggio 3: creare un database MySQL sul proprio sito Web

Mentre il tuo client FTP sta caricando i tuoi file WordPress, puoi iniziare a importare il tuo database sul server live. La maggior parte dei provider di hosting WordPress offre un cPanel per gestire il tuo account di hosting. In questo passaggio, ti mostreremo come creare un database accedendo al tuo cPanel.

Dopo aver effettuato l'accesso al cPanel, fare clic suDatabase MySQL icona che di solito si trova nella sezione Database.

Nella schermata successiva che appare, specificare il nome per il proprio database in Nuovo database campo e quindi fare clic Crea Database.

Ora che è stato creato un nuovo database, scorrere fino alla sezione Utenti MySQL e creare o aggiungere un utente esistente al database.

Dopo aver aggiunto l'utente, ti verrà richiesto di impostare i privilegi MySQL per quell'utente. Basta concedere tutti i privilegi all'utente, quindi premere il tastoFare cambiamenti pulsante.

Passaggio 4: Importa il database di WordPress sul tuo sito Live

Successivamente, dovrai importare il tuo database WordPress sul tuo sito di produzione. Nel tuo cPanel, scorri verso il basso fino alla sezione Database e clicca suphpMyAdmin. Questo ti indirizzerà alla sezione phpMyAdmin. Assicurati di selezionare il database che hai creato nel passaggio precedente, che non ha tabelle create.

Fai clic sulla scheda Importa dal menu principale. Seleziona il file che desideri importare facendo clic Scegli il file. Assicurati di scegliere il file corretto che hai scaricato nel primo passaggio dal tuo server locale.

Dopo aver selezionato il file, fare clic su Partire pulsante per importare il tuo database WordPress.

Passaggio 5: modifica l'URL del sito

La prossima cosa che devi fare è cambiare l'URL del sito nel tuo database in modo che si colleghi al tuo sito WordPress live.

In phpMyAdmin, cerca la tabella wp_options nel tuo database che hai appena importato nell'ultimo passaggio. Se hai cambiato il prefisso del database, cerca % _opzioni invece di wp_options.

Seleziona il Navigare pulsante che puoi trovare accanto a wp_options. In alternativa, puoi sfogliare la tabella wp_options facendo clic su di essa nella barra laterale come mostrato nello screenshot qui sotto.

Nel option_name colonna, cerca siteurl. Per modificare l'URL del sito, fare clic su modificare icona come mostrato nello screenshot.

Cliccando sull'icona Modifica si aprirà una finestra del campo di modifica. Assicurati di sostituire l'URL mostrato nella casella option_value con il tuo nome di dominio.

Colpire ilPartire pulsante per salvare il campo.

Successivamente, dovrai ripetere questo passaggio per il nome dell'opzione: home. La pagina wp_options può essere lunga alcune pagine, quindi è sufficiente trovare la scheda home. Di solito, si trova sulla seconda pagina, alla quale è possibile navigare facendo clic sulle frecce di impaginazione in phpMyAdmin.

Quando aggiorni l'URL di casa, assicurati che sia uguale al tuo siteurl.

Passaggio 6: Configura WordPress nel tuo Web Hosting

Successivamente, è il momento di configurare WordPress nell'ambiente di produzione.

Se tenti di accedere al tuo sito ora, potresti trovare un messaggio come questo: Errore che stabilisce la connessione al database. Configurando WordPress, il nostro obiettivo è correggere questo errore e configurare il sito live.

Torna al tuo client FTP e collegalo al tuo sito web e poi modifica il tuo file wp-config.php. In questo passaggio dovrai aggiungere lo stesso nome di database, utente e password al tuo wp-config.php come hai creato nel passaggio 3. Quindi, salva il file wp-config.php e caricalo di nuovo sul tuo web ospite.

Visita il tuo sito web, e dovrebbe essere in diretta ora.

Successivamente, è necessario accedere al dashboard di WordPress e navigare versoImpostazioni »Generale. Senza apportare modifiche, scorrere fino in fondo e fare clic suSalva I Cambiamenti pulsante. Ciò garantirà che l'URL del sito sia corretto in qualsiasi altro posto che debba essere.

Quindi, dirigiti verso Impostazioni »Permalink e fare clicSalva I Cambiamenti per garantire che tutti i link dei tuoi post funzionino correttamente.

Passaggio 7: Correggi immagini e collegamenti interrotti aggiornando i percorsi

Uno dei problemi più comuni che potresti trovare durante la migrazione del tuo sito WordPress da un dominio a un altro, o da un server locale a un sito attivo, è che scoprirai collegamenti interrotti e immagini mancanti in tutto il sito dopo la migrazione. Per risolvere questo problema, puoi utilizzare una query SQL o il plugin WordPress di Velvet Blues.

Per coloro che vogliono farlo tramite SQL, ecco una semplice query SQL che dovrebbe risolvere questo problema:

Snippet di codice:


UPDATE wp_posts SET post_content = REPLACE (post_content, 'localhost / test /', 'www.yourlivesite.com/');

Basta andare su phpMyAdmin, fare clic sul proprio database, quindi fare clic su SQL dal menu in alto. Scrivi questa query, ma assicurati di modificare l'URL del tuo sito locale e del sito in tempo reale.

Questo è tutto! Il tuo sito live dovrebbe essere attivo e funzionante ora.

Speriamo che questa guida ti abbia aiutato a spostare con successo il tuo sito WordPress da un server locale a un sito live. Ora, torna al tuo sito live e scopri se tutto funziona come previsto.

Se si desidera risparmiare tempo, si consiglia vivamente di utilizzare BackupBuddy per migrare WordPress da un server locale a un sito attivo.

Se ti è piaciuto questo articolo, potresti anche voler controllare i migliori plugin di backup per WordPress.

Guarda il video: Vieni fuori controllo dalle bande nere nei video

Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: