👉 Scrubbing e-mail: Perché e come pulire la tua lista e-mail (passo dopo passo)

Come gestire più siti WordPress con iThemes Sync

Quando è stata l'ultima volta che hai lavato la tua lista email?

Se la risposta non è mai, probabilmente stai sprecando tempo, sforzi e denaro per il marketing a persone che non sono interessate alla tua attività.

In media, le mailing list diminuiscono di circa il 22% ogni anno. Fino a un terzo dei tuoi iscritti non aprirà mai le tue e-mail, tanto meno clicca sul tuo invito all'azione. Quindi, che senso ha parlare con loro?

È qui che entra in gioco lo scrubbing delle e-mail.

Cos'è lo scrubbing dell'e-mail? Lo scrubbing dell'e-mail è rimuovere gli abbonati non iscritti dalla tua lista e-mail in modo da poter commercializzare solo per le persone che vogliono ricevere le tue e-mail.

L'igiene dell'elenco di e-mail è una parte essenziale del targeting del marketing, quindi è necessario effettuare la pulizia dell'elenco e-mail almeno un paio di volte l'anno.

In questo articolo, vedremo perché il lavaggio delle e-mail è essenziale e ti forniamo una guida passo passo per farlo.

Utilizzeremo MailChimp nei nostri esempi, ma il processo è simile per i servizi di email marketing più diffusi.

Scrubbing email: segnali di avvertimento

Come fai a sapere quando è ora di pulire la tua mailing list? Di solito puoi vedere i primi segnali di allarme nelle tue statistiche di email marketing.

Quando accedi alla tua app di email marketing, sarai in grado di vedere la percentuale di clic e di apertura per le tue campagne.

Dai un'occhiata a cosa è successo nelle ultime campagne email. Se c'è un modello di tassi di apertura e di clic in calo, hai un problema.

Quindi, scendi nelle singole campagne e osserva l'annullamento dell'iscrizione e il tasso di reclami spam.

Se utilizzi Mailchimp, lo troverai facendo clic su Visualizza rapporto pulsante accanto a ciascuna campagna. Se più persone del solito cancellano la sottoscrizione o segnalano le e-mail come spam, allora è un altro segno che è necessaria una pulizia dell'elenco e-mail.

Potresti anche voler guardare ai benchmark di email marketing per il tuo settore. Mentre ogni elenco è diverso, se le percentuali di clic e di apertura sono inferiori alla media, forse è necessario migliorare le pratiche di email marketing. Utilizza la nostra guida per principianti all'e-mail marketing come risorsa per aiutarti.

Quindi, ricapitoliamo rapidamente. Ecco come sai che è necessario pulire la tua mailing list:

  • Tariffa aperta ridotta
  • Percentuale di clic ridotta
  • Più annullamenti
  • Altre denunce di spam

Tutto ciò si aggiunge a una grande bandiera rossa. Se le persone non si stanno aprendo e facendo clic, non si convertono. Ciò significa che ti stai perdendo lead, vendite e entrate.

Vantaggi dell'e-mail Scrubbing

Lo scrubbing dell'e-mail può aiutarti a capirlo. Un paio dei vantaggi dell'eliminazione delle e-mail sono semplici operazioni matematiche.

Migliori tariffe aperte e clic

Le percentuali di apertura e di clic sono calcolate come percentuale del numero totale di e-mail inviate.

Pulire la tua mailing list significa che stai inviando email solo a chi è interessato. Anche se le stesse persone di prima aprono le e-mail, ora saranno una percentuale maggiore delle e-mail totali inviate. E ciò migliora le percentuali di percentuale di clic e di apertura.

Ma se le stesse persone si stanno aprendo e facendo clic sulle tue e-mail, perché questa percentuale è importante?

Ecco alcuni buoni motivi …

Meno reclami sullo spam

La pulizia dell'elenco e-mail riduce anche il numero di reclami spam. Alcuni abbonati contrassegnano le e-mail come spam perché non ricordano la registrazione, anche se effettivamente l'hanno fatto.

Il problema è che i provider di cassette postali come Gmail, Yahoo e altri registrano i reclami di spam. Se ce ne sono troppi, inizieranno a inviare le e-mail direttamente alla cartella spam, saltando la casella di posta.

E lo faranno per tutti quelli a cui manderai email, non solo le persone che ti hanno segnalato. Ancora una volta, ciò riduce in modo significativo l'opportunità di ottenere conversioni, lead e vendite dalla tua mailing list.

Questo è un grosso problema per tutti i rivenditori di email. In effetti, il numero di e-mail consegnate con successo è in declino a livello globale.

Il lavaggio di e-mail aiuta a ridurre il numero di abbonati che sono abbastanza irritati da contrassegnare le e-mail come spam. Meno reclami di spam equivale a una migliore reputazione del mittente. Ciò significa che un maggior numero di e-mail raggiungerà la posta in arrivo degli iscritti.

Meno rimbalzi

A volte le e-mail rimbalzano, il che significa che non raggiungono mai il destinatario previsto. A volte ciò avviene a causa di caselle di posta complete, indirizzi email modificati o errori tecnici.

Troppi rimbalzi hanno lo stesso effetto dei reclami di spam: danneggiano la tua reputazione che influisce sulla deliverability delle email.

Se si rimuovono gli indirizzi e-mail rimbalzati quando si pulisce l'elenco e-mail, il numero e la percentuale di rimbalzi diminuiranno alla successiva trasmissione.

Costo ridotto

I servizi di email marketing vengono spesso addebitati in base al numero di email che invii o al numero di abbonati che hai o di entrambi.

Ciò significa che c'è un vero incentivo finanziario a mantenere pulita la tua lista di email. Ogni iscritto non iscritto che rimane sulla tua lista ti sta pagando dei soldi.

Usa lo scrubbing dell'email per rimuoverli e puoi migliorare il ROI dell'email marketing.

Migliore segnalazione

C'è un ultimo vantaggio del lavaggio delle e-mail.

Quando la tua mailing list è gonfia di abbonati non iscritti, può essere difficile dire come funziona la tua strategia di email marketing. L'inattività dell'abbonato e i reclami di spam distorgeranno le tue statistiche.

Ma se hai una lista più piccola che è veramente interessata e che agisce sui tuoi messaggi, le tue statistiche di email marketing saranno più accurate. Ciò significa che puoi tranquillamente utilizzare tali dati per guidare i tuoi futuri sforzi di marketing.

Quali elenchi di e-mail dovrebbero scrub?

Una domanda che le persone chiedono in merito all'e-mail scrubbing è quali elenchi di e-mail dovrebbero eliminare. Ecco alcuni suggerimenti:

  • Inizia con gli elenchi di e-mail più attivi perché quelli sono quelli che guidano conversioni, lead e vendite.
  • Presta attenzione anche agli elenchi più vecchi, perché gli iscritti non iscritti che sono nell'elenco possono ancora contare come parte del totale.
  • Anche se la tua lista di e-mail è relativamente nuova, non ha senso inviando email a persone che non sono interessate.

Ecco perché la risposta breve alla quale le mailing list sono scrub: tutte le liste. Se fai marketing regolarmente, dovresti anche pulire il tuo elenco regolarmente, almeno un paio di volte all'anno.

Cosa fare prima di pulire la tua mailing list

Presto arriveremo alla nostra guida di lavaggio e-mail, ma prima di iniziare a pulire la tua mailing list, ci sono ancora un paio di cose da provare.

Risolvi perché le e-mail sono rimbalzate

Come abbiamo detto, ci sono molti motivi per cui le e-mail rimbalzano. I fornitori di servizi di posta elettronica ti faranno sapere se i rimbalzi sono "difficili" (il che significa che c'è un errore permanente e le tue email non raggiungeranno mai quel destinatario), o "soft", il che significa che c'è un problema temporaneo.

In MailChimp, ad esempio, è possibile trovare queste informazioni facendo clic sul Visualizza rapporto scheda a destra del nome di qualsiasi campagna.

Scorri verso il basso fino alle statistiche e fai clic su Bounced.

Vedrai rimbalzi duri e morbidi.

I duri rimbalzi avvengono perché:

  • Il nome di dominio non esiste.
  • L'indirizzo email non esiste.
  • La consegna è bloccata dal server di posta elettronica.

MailChimp etichetta automaticamente rimbalzi hard come Pulitie non contano come parte della tua quota email.

Vale la pena notare che se i rimbalzi morbidi si verificano regolarmente, allora diventeranno dei duri rimbalzi.

Alcuni rimbalzi si verificano a causa di un refuso nell'indirizzo email. Ciò può accadere quando tu o gli iscritti modificate le loro informazioni e-mail.

Per risolvere questo problema in MailChimp, fai clic sul nome di uno degli abbonati rimbalzati.

Verifica gli errori di battitura. Alcuni di questi sono facili da individuare. Gli errori di battitura comuni includono:

  • Errori di ortografia del nome del provider della cassetta postale, ad esempio la scrittura di Gmial anziché di Gmail.
  • Aggiunta o omissione di una lettera in un indirizzo email basato sul nome o sull'azienda. Ad esempio, se qualcuno lavora in IBM ma la sua posta elettronica termina in imb.com, si può essere sicuri che si tratti di un refuso.

In entrambi i casi, è facile da correggere.

Scorri fino a Dettagli dell'iscritto e fare clic modificare.

Correggere l'indirizzo email e Salvare. Riceverai un messaggio di conferma.

La prossima volta che invii a quel destinatario, la tua email dovrebbe raggiungerli.

Prova a coinvolgere nuovamente gli abbonati

C'è un'ultima cosa da fare prima di pulire la tua mailing list. Prova a reinnescare i tuoi abbonati inattivi. Dal momento che sono già registrati, un nuovo approccio potrebbe stimolare il loro interesse e far loro amare nuovamente le tue email.

Ecco come si identificano gli abbonati inattivi in ​​MailChimp.

Passo 1: Scegli la tua lista

Clicca su elenchi nella tua dashboard di MailChimp.

Fare clic sulla lista con cui si desidera lavorare, quindi navigare verso Gestisci contatti »Segmenti. Selezionare Crea un segmento.

Passaggio 2. Impostare le condizioni

Vai a Attività della campagnae imposta la tua prima condizione.

Puoi scegliere abbonati che non si sono aperti:

  • Tutte le ultime 5 campagne
  • Qualunque delle ultime 5 campagne
  • Tutte le campagne recenti

Imposta la tua seconda condizione con il Inserisci pulsante. Puoi scegliere le persone che sono state inviate:

  • Tutte le ultime 5 campagne
  • Qualunque delle ultime 5 campagne
  • Tutte le campagne recenti

Con queste condizioni, identifichi gli abbonati a cui sono state inviate le campagne, ma non è riuscito ad aprirli.

Anteprima il tuo segmento.

Salvare così puoi scegliere come target quegli abbonati inattivi con una campagna email.

Un buon punto di partenza è capire perché sono inattivi. Uno dei modi più semplici per farlo è quello di chiedere. Ad esempio, questa campagna di Teespring rimorchia le corde del cuore con una faccia da cucciolo triste.

È inoltre possibile offrire agli abbonati un ulteriore incentivo per connettersi, come un'offerta speciale, un buono sconto o un magnete guida.

Ecco come puoi consegnare un magnete guida agli abbonati inattivi con OptinMonster.

Passaggio 1. Crea la tua campagna

Accedi al dashboard di OptinMonster e crea una nuova campagna.

Scegli un tipo di campagna. Stiamo usando l'alta conversione Lightbox popup campagna.

Seleziona un modello. Stiamo usando allettare.

Assegna un nome alla campagna e premi il Inizia a costruire pulsante.

Passaggio 2. Personalizza la tua campagna

Dovrai modificare la campagna di esempio per soddisfare le tue esigenze. È possibile modificare il titolo, il corpo del testo, l'invito all'azione e l'immagine.

Fare clic per selezionare il titolo e digitare il testo preferito. Concentrati sul vantaggio chiave per gli abbonati che stai cercando di coinvolgere nuovamente.

Fai lo stesso per modificare il testo del corpo, espandendolo sul titolo.

Cambia l'immagine predefinita con quella che corrisponde alla tua copia. Se hai bisogno di ispirazione, consulta la nostra guida su 39 luoghi per trovare immagini per conversioni migliori.

Modifica l'invito all'azione, che incoraggerà le persone a completare l'azione desiderata.

Passaggio 3. Impostare la consegna del magnete di piombo

Per consegnare il tuo magnete guida, vai alla scheda Success. Vedrai il messaggio predefinito "grazie per l'iscrizione".

Vai a Successoe cambia il tema Success in Scaricare tema.

Aggiungi l'URL per il tuo magnete guida.

Passaggio 4. Creare un MonsterLink condivisibile

Clicca sul Pubblicare pulsante, quindi scorrere verso il basso per le opzioni di pubblicazione.

Clicca sull'icona che dice Condivisibile MonsterLink. Apparirà una casella di testo e verrà visualizzato un URL.

Puoi usare quel link nelle tue e-mail per far apparire una campagna speciale per gli abbonati non iscritti che hai identificato sopra.

La bellezza di questa opzione è che non è necessario creare una pagina di destinazione.

Alcuni abbonati prenderanno la tua offerta, ma altri continueranno a ignorarti.Se hai provato e fallito nel coinvolgere nuovamente gli abbonati, è ora di iniziare a scrostare la tua lista.

Pulizia elenco email: chi rimuovere

Oltre ai rimbalzi, ci sono altri indirizzi email che è necessario rimuovere. Non preoccuparti; ti diremo esattamente come farlo nel prossimo passaggio.

Ad esempio, attenzione indirizzi email duplicati o duplicare nomi con indirizzi email diversi. Per la pulizia degli elenchi di Mailchimp, è disponibile una formula di Excel che consente di identificare e rimuovere i duplicati. Funziona anche per rimbalzi.

Per motivi di sicurezza (e perché stai spendendo soldi inutilmente), dovresti anche rimuovere indirizzi email di spam. Di solito è possibile individuare questi a causa di strane combinazioni di lettere o numeri.

Rimuovi le persone che hanno unsubscribed, pure. Ancora una volta, non vuoi che quelli contino come parte del tuo piano di servizio di email marketing.

E se hai mai comprato una mailing list, che è una cattiva idea, rimuovi anche quegli abbonati. Non sono esclusivi per te e non ti hanno dato il permesso, quindi probabilmente non faranno nulla per il risultato finale.

Guida dettagliata all'e-mail Scrubbing

Se vuoi pulire la tua mailing list gratuitamente, puoi farlo da solo. Funziona bene se hai una lista relativamente piccola.

Come pulire la tua lista e-mail in MailChimp

Abbiamo già parlato di come trovare e rimuovere gli iscritti respinti, usando MailChimp come esempio.

E ti abbiamo mostrato come identificare gli abbonati inattivi. Ricorda, i primi due passaggi sono stati:

  • Passo 1: Scegli la tua lista
  • Passaggio 2: imposta le tue condizioni

Quando sei pronto per pulire la tua lista, ecco cosa farai dopo:

Passaggio 3: rimuovere gli abbonati inattivi

Visualizza l'anteprima del segmento. Se è piccolo, spunta la casella accanto a ciascun nome che vuoi rimuovere.

Clicca sul Azioni menu e selezionare Annulla l'iscrizione. Confermare la tua azione quando appare il messaggio di conferma.

Questo è tutto. Se hai un numero elevato di indirizzi da rimuovere, puoi utilizzare il metodo di annullamento dell'iscrizione in blocco di MailChimp.

Ed ecco come gestisci lo scrubbing delle e-mail in Aweber e Constant Contact.

Come pulire la tua lista e-mail tramite un servizio

Ti stai chiedendo come pulire la tua mailing list senza doverlo fare da solo? Ci sono molti servizi di lavaggio e-mail. Funzionano bene per le aziende con elenchi di posta elettronica di grandi dimensioni, che non hanno il tempo di pulire manualmente le loro liste di posta elettronica.

I servizi di lavaggio e-mail includono funzionalità come:

  • Convalida lista email
  • Correggere errori di battitura negli indirizzi email
  • Verifica elenco email in blocco
  • Controllo di e-mail da fornitori di indirizzi e-mail usa e getta
  • Blocco di indirizzi email falsi

Email Verification Services

Alcuni servizi di lavaggio e-mail da provare includono:

  • BriteVerify, che addebita un centesimo per ogni indirizzo email, fino a 250.000 verifiche.
  • Data Validation, che offre un report gratuito prima dell'acquisto.
  • ListWise, che ti consente di controllare 100 indirizzi nella sua prova gratuita.
  • MailBox Validator, che ha un piano gratuito per il controllo di 100 contatti.
  • Verifica e-mail rapida, a partire da $ 4 per 500 contatti.

Alcuni hanno integrazioni integrate con i migliori servizi di email marketing.

Con altri, dovrai esportare i tuoi contatti e caricarli manualmente per la pulizia.

Per esportare i tuoi contatti da MailChimp, clicca su elenchi quando nella dashboard.

Fare clic sul nome dell'elenco, quindi fare clic su Elenco di esportazione. Quindi, fare clic Esporta come CSV. Otterrai un file ZIP con tutti i tuoi contatti, con file separati per i contatti sottoscritti, non iscritti, rimbalzati e puliti.

Una volta che la tua lista è stata pulita, dovrai reimportare i tuoi contatti nel tuo account di email marketing. Ecco come lo fai in MailChimp.

Suggerimenti per la gestione dell'elenco appena pulito

Una volta che hai un elenco di e-mail pulito, è una buona idea mantenerlo in questo modo.

Per mantenere un elenco sano, puoi migliorare la qualità delle tue nuove iscrizioni via email mostrando più campagne pertinenti ai visitatori del tuo sito web. Il targeting a livello di pagina di OptinMonster è un modo efficace per raggiungere questo obiettivo.

È anche una buona idea coinvolgere i nuovi abbonati fin dall'inizio con e-mail di benvenuto, aperte dalla maggior parte degli abbonati. Ecco come puoi scrivere la perfetta email di benvenuto, e qui ci sono alcuni esempi di email di benvenuto per l'ispirazione.

E puoi mettere gli abbonati in controllo delle loro impostazioni e-mail, consentendo loro di optare per il basso (ricevere meno e-mail) anziché opt-out quando pensano di ricevere troppe email.

Come coinvolgere gli abbonati email sul tuo sito web

Puoi anche assicurarti che i nuovi abbonati che tornano sul tuo sito vedano campagne diverse, mantenendo il loro interesse.

Per fare ciò, crea campagne per il ritorno dei visitatori, quindi vai a Regole di visualizzazione – Chi dovrebbe vedere la campagna? E selezionare Visitatori che sono nuovi contro il ritorno.

Completa la modifica della campagna e salvala per scegliere come target i nuovi iscritti.

OptinMonster ha anche altre funzionalità di targeting avanzate che hanno dimostrato di aumentare il coinvolgimento. Ad esempio, puoi:

  • Mantieni gli utenti dei dispositivi mobili impegnati con il targeting basato sul dispositivo e InactivitySensor â„¢.
  • Assicurati che le persone vedano le tue campagne al momento giusto per agire con la pianificazione della campagna.
  • Interesse dei visitatori di Pique appena prima di lasciare il tuo sito offrendo un incentivo tramite la nostra firma Exit-Intent®

I clienti di OptinMonster hanno utilizzato le nostre funzionalità di targeting per ottenere centinaia di registrazioni via email da potenziali clienti interessati e più di due pagine visualizzate sul loro sito web.

Ora sai perché e come dovresti pulire la tua mailing list e avere alcuni servizi di scrubbing email da provare. Se ti è piaciuta questa guida, ottieni di più dalla tua strategia con la nostra guida alle best practice di automazione del marketing.

E seguici su Facebook e Twitter per ottenere aggiornamenti su nuove guide e tutorial.

Guarda il video: airbackup: backup e ripristino online dei dati aziendali

Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: