👉 La guida definitiva per una strategia efficace di blogging degli ospiti nel 2018

Come chiedere correttamente il supporto WordPress e ottenerlo

Stai utilizzando una strategia di blogging guest come parte del tuo piano di marketing dei contenuti?

Se non lo sei, è ora di iniziare adesso. Nel corso degli anni, ci sono state molte speculazioni sulla morte dei blogger ospiti, ma la tattica rimane uno dei modi più efficaci per promuovere te e la tua attività.

Qui ci sono solo un paio di esempi per dimostrare il nostro punto. Elna Cain ha usato una strategia di blogging ospite per guadagnare un reddito a tempo pieno dalla scrittura freelance. E Buffer ha utilizzato guest blogging per attirare 100.000 clienti.

In questa guida, ti mostreremo come creare ed eseguire una strategia di blogging guest di successo. Illustreremo questo con esempi di post sul blog degli ospiti di successo. Alla fine, sarai in grado di utilizzare la pubblicazione degli ospiti in modo efficace per ottenere maggiore visibilità per la tua azienda e il tuo marchio e per migliorare la generazione di lead.

Benefici del blog ospite

Se utilizzi il content marketing, una strategia di blogging ospite può essere una tattica chiave per aumentare il ROI del traffico e del contenuto.

Infatti, come sottolinea il Content Marketing Institute (CMI), il guest blogging è una parte essenziale della tua canalizzazione di marketing, fornendo contenuti per esperti esterni:

Ora, diamo un'occhiata ad alcuni ulteriori vantaggi del guest blogging. La pubblicazione degli ospiti è un modo eccellente per aumentare la consapevolezza del marchio, perché i contenuti che pubblichi su altri siti raccontano un nuovo pubblico su di te.

Quei nuovi lettori possono visitare il tuo sito o la pagina di destinazione, il che significa che il guest blogging ti aiuta attirare nuovi abbonati e migliorare la generazione di lead.

Anche il blogging degli ospiti crea fiducia. Se i siti attendibili e attendibili pubblicano i tuoi contenuti, parte di questa fiducia ti colpisce. In effetti, il normale blog ospite può aiutare gli altri a vederti come un esperto, il che è ottimo per la reputazione della tua azienda.

Quando si pensa ai vantaggi del guest blogging, SEO è uno dei principali. Costruire collegamenti da siti di alta qualità sono un importante fattore di ranking SEO e lo saranno migliorare la posizione del tuo sito nelle pagine dei risultati di ricerca.

Come blogger ospite, non sei l'unico che guadagna dalla strategia di blogging ospite. Lo fa anche il blog che ti ospita. Poiché la creazione di contenuti è una delle principali sfide del content marketing, il guest blogging aiuta i proprietari dei siti a rendere più facile per loro soddisfare le loro esigenze di contenuto.

Ma se utilizzerai la pubblicazione guest come strategia, devi farlo nel modo giusto. Nel resto di questa guida, esamineremo i passaggi da seguire per un blogging guest efficace. Ecco un sommario per una facile navigazione:

  1. Conosci i tuoi obiettivi
  2. Trova siti a cui contribuire
  3. Crea una connessione con il proprietario del sito
  4. Scegli un argomento vincente
  5. Crea il tuo passo
  6. Scrivi ottimi contenuti
  7. Lavoro quel bio
  8. Sii reattivo
  9. Promuovi il tuo contenuto
  10. Scrivi altri messaggi per gli ospiti
  11. Traccia il successo

1. Conosci i tuoi obiettivi

Come ogni altra strategia di marketing, una strategia di blogging ospite efficace inizia con il conoscere i tuoi obiettivi. Dopotutto, devi sapere dove sei diretto se ti aspetti di arrivarci.

Gli obiettivi tipici per una strategia di blogging ospite si allineano con i benefici descritti in precedenza. Loro includono:

  • Indirizzare il traffico a una pagina di destinazione specifica (o al tuo sito in generale) per ottenere più lead e vendite
  • Costruire la consapevolezza del tuo marchio, prodotti e servizi
  • Migliorare la SEO attirando i link in entrata
  • Posizionandoti come un esperto in modo da poter essere citato più spesso e ottenere impegni di lingua
  • Aumentare i numeri degli iscritti alla posta elettronica o il pubblico dei social media

È essenziale avere in mente un obiettivo in modo da poter inquadrare la tua biografia in modo appropriato e garantire che le risorse che le persone vedono al loro arrivo offrono ciò che prometti. È il modo migliore per creare fiducia con il nuovo pubblico che stai attraendo.

2. Trova siti a cui contribuire

Prima di scrivere un post sul blog ospite, dovrai trovare un sito che accetti gli autori ospiti e cerchi attivamente il contenuto. Oltre a ciò, dovrai assicurarti che la pubblicazione sul sito ti aiuti a raggiungere i tuoi obiettivi.

Come trovare un sito che accetta i post degli ospiti

Ci sono molti modi per trovare siti che sono felici di accettare i post degli ospiti.

Ad esempio, puoi utilizzare Google per trovare siti che accettano post per gli ospiti sugli argomenti di cui vuoi scrivere. Alcune query di esempio di esempio includono:

  • [frase frase chiave argomento] + "scrivi per noi"
  • [frase frase chiave argomento] + "articolo ospite"
  • [frase frase chiave argomento] + "diventa un contributore"

Visualizza questo elenco di query di ricerca da Optimize Smart per ulteriori suggerimenti.

Puoi anche utilizzare query simili su Twitter. Digita "guest post" o "guest article" nella casella di ricerca e vedrai un elenco di tweet che mostrano i post degli ospiti.

Sia che utilizzi Google, Twitter o un'altra fonte di ricerca, prendi nota dei siti che pubblicano i post. Ne avrai bisogno in seguito quando è il momento di vedere se l'opportunità è giusta per te.

Puoi anche trovare le opportunità di pubblicazione degli ospiti verificando dove i tuoi concorrenti sono postati dagli ospiti. Dal momento che molte persone condividono i loro post per migliorare la loro reputazione, puoi scoprirlo seguendo i tuoi concorrenti sui social media o iscrivendoti alla loro newsletter.

Un altro modo per trovare queste informazioni è vedere da dove provengono i loro collegamenti in entrata. Per farlo, accedi a SEMRush e vai a Analitiche di dominio »Link a ritroso.

Digita l'URL del sito che desideri controllare nella casella di ricerca. Quando ottieni il rapporto, sarai in grado di vedere i backlink effettivi, il testo di ancoraggio, i domini di riferimento e altro ancora.

Queste informazioni ti aiuteranno a trovare più siti che accettano post per gli ospiti. Ad esempio, nello screenshot qui sotto, abbiamo fatto clic su uno degli ancore per trovare i siti che includono quella frase.

Altri luoghi per trovare opportunità di pubblicazione degli ospiti per la tua strategia di blogging ospite includono:

  • Alltop, che elenca i migliori siti in quasi tutte le nicchie
  • Elenchi di siti che accettano post per gli ospiti, come questo
  • Controllando dove i blogger più prolifici nella tua nicchia sono guest blogging

Come valutare le opportunità di blogging ospiti

Trovare i siti è solo una parte dell'equazione. Devi anche capire se quei siti valgono la pena, e ti aiuteranno a raggiungere gli obiettivi che hai fissato per la tua strategia di blogging ospite.

Ecco alcune aree da valutare. Scegli uno dei siti che hai identificato sopra per iniziare.

Innanzitutto, utilizza Open Site Explorer di Moz per verificare l'autorizzazione del dominio per il sito che stai considerando. Questo ti dice se il sito è ben considerato online e se fornirà un buon valore in termini di link e, se possibile, traffico, se i tuoi ospiti li postano. Ecco un rapporto di autorità di dominio per il Content Marketing Institute come esempio.

Maggiore è il numero (è su una scala da 0 a 100), meglio è. Moz non dice ciò che conta come una buona figura dell'autorità di dominio, ma SmartInsights ha creato un grafico utile dell'autorità di dominio medio in diversi settori.

Controlla i numeri di abbonato e di follower sociale dell'email. La maggior parte dei proprietari di siti li pubblica se sono abbastanza grandi e ti darà un'idea delle dimensioni del potenziale pubblico che potresti raggiungere.

Se i numeri dei follower social non sono sul sito, controlla tu stesso i profili dei social media e verifica se i proprietari del sito hanno un pubblico e se promuovono attivamente tutti i contenuti pubblicati sul loro sito (incluso il contenuto del guest). Dai un'occhiata a oltre un mese di contenuti e dovresti riuscire a risolverlo.

Usa Alexa per controllare il traffico del sito negli ultimi due mesi. Puoi semplicemente digitare l'URL nella casella su schermo nella home page e avrai una rapida panoramica delle metriche chiave del traffico.

Questo ti dirà quante persone potrebbero vedere il tuo post sul blog ospite e dove si trova la maggior parte del pubblico del sito. Se la maggior parte del traffico del sito proviene dal Regno Unito e stai cercando di raggiungere potenziali clienti negli Stati Uniti, probabilmente non si adatta bene alla strategia di pubblicazione degli ospiti.

Successivamente, guarda i post stessi. Verifica se il contenuto pubblicato corrisponde agli argomenti di cui vuoi scrivere. Non preoccuparti se i numeri dei commenti sono bassi; questo è vero per molti siti in questi giorni. E anche se il numero di social share non è impressionante, un sito che raggiunge il tuo target di riferimento ideale può comunque aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi.

Controlla il bios dell'autore alla fine dei post degli ospiti, per assicurarti di essere in grado di ottenere il credito appropriato e inviare i lettori al tuo sito, come nell'esempio qui sotto dal blog OptinMonster.

Vedremo come creare una bio guest blogging più avanti in questa guida.

3. Formare una connessione con il proprietario del sito

Prima di contattare i proprietari dei siti per suggerire un post per gli ospiti (noto come "pitching"), dovrai creare una connessione con loro.

Non farti ingannare da tutti questi modelli di pitch per guest post che vedi online; per la maggior parte dei proprietari di siti i cold pitch non funzioneranno a meno che il contenuto non sia stellare.

In effetti, molti proprietari di siti sono così stanchi di contenuti irrilevanti e contenuti di scarsa qualità che porteranno solo i contenuti degli ospiti da persone che già conoscono, come e di cui si fidano. Ecco come puoi diventare una di quelle persone.

Primo, conoscere il loro sito e il tipo di contenuto che pubblicano seguendoli su Twitter, dove molte persone condividono i loro contenuti, o iscrivendosi al loro sito in Feedly, in modo da essere aggiornati ogni volta che c'è qualcosa di nuovo.

Leggi il contenuto costantemente per alcune settimane o più a lungo, così tu capire cosa conta per loro e il loro pubblico. Se elencano i loro migliori contenuti o contenuti in primo piano sul loro sito, controlla anche quello. Ad esempio, chiunque visiti WPBeginner può facilmente vedere quale tipo di contenuto è più popolare guardando la barra laterale:

Connettiti con i proprietari del sito sui social media, quindi puoi taggarli quando condividi il contenuto del sito. Condividi tutto ciò che ami davvero e includi un commento, quindi non è solo un semplice link.

Commenta i loro blog, iscriviti alla loro newsletter di email marketing e rispondi alle loro e-mail.

Il punto è formare una relazione autentica con il proprietario del sito. Non fingere; lo capiranno e quindi non raggiungerai i tuoi obiettivi.

4. Scegli un argomento vincente

Una volta che hai una buona conoscenza del tuo sito di destinazione e di ciò che è importante per il proprietario del sito, è ora di trovare un argomento da pubblicare.

Dovresti già sapere cosa è popolare sul sito. Ora, pensa a come puoi aggiungere valore:

  • Rispondendo a ciò che è sul sito
  • Fornire ulteriori informazioni su un argomento popolare
  • Scrivere qualcosa di nuovo su un argomento che è probabile che sia popolare tra il pubblico

Quando sei pronto a restringere la tua scelta, Buzzsumo è un ottimo strumento da usare. Innanzitutto, può aiutarti a trovare contenuti già apprezzati nel sito che intendi pubblicare. Questo ha due vantaggi:

  • Ti aiuta a creare un argomento correlato che potrebbe essere popolare
  • Ti impedisce di infastidire il proprietario del sito pubblicando un'idea che hanno già pubblicato

Per trovare contenuti popolari con Buzzsumo, digita l'URL del sito nella casella di ricerca e vedrai il contenuto più condiviso.

Puoi fare la stessa cosa con un argomento, digitando la frase chiave dell'argomento nella casella di ricerca.

Se trovi un argomento ampiamente condiviso e pertinente a un sito, ma che non è ancora stato pubblicato sul tuo sito di destinazione, è un buon argomento per dare il via alla tua strategia di blogging ospite.

Cerchi un vantaggio quando scegli il tuo argomento? La ricerca mostra che contenuti approfonditi, post che utilizzano ricerche proprietarie e post che condividono esperienze e hack di vita tendono ad essere popolari.

Un'ultima cosa: se il sito ha linee guida per il pitching e la scrittura, leggili. Se non lo fai, i proprietari dei siti potrebbero semplicemente rifiutare il tuo commento prima ancora di leggerlo.

5. Fai il tuo passo

Affinché la tua strategia di blogging ospiti abbia successo, è importante evitare i post generici per la pubblicazione degli ospiti. Se hai fatto i compiti come ti abbiamo suggerito prima, sarai in grado di creare un campo vincente che è personale per ogni proprietario del sito con pochissimo sforzo.

La prima regola è mantenere l'intonazione breve e al punto. I proprietari dei siti, in particolare quelli con siti autorevoli, hanno un sacco di posti, quindi non perdere il loro tempo.

Secondo, usa il loro nome – La maggior parte dei proprietari di siti non leggerà le note da persone che non possono essere disturbate nella ricerca di questi dettagli di contatto di base.

Terzo, includere il titolo del post. In effetti, alcuni passi di successo lo usano nella riga dell'oggetto dell'email e come un'intestazione secondaria all'interno del corpo dell'email.

Le informazioni che hai ricevuto da Buzzsumo quando scegli un argomento ti danno anche un'istantanea di titoli popolari. Utilizzalo come punto di partenza per inventare il tuo e inchioda il titolo giusto con questo elenco di strumenti principali. Se la persona che stai tagliando ama il tuo titolo, sei a metà strada verso un lancio di successo.

Il prossimo, descrivi il post brevemente. Di 'cosa coprirà in un paio di frasi o in alcuni punti elenco.

Di 'come funzionerà questo contenuto aiutare i loro lettori. Dato che ormai hai familiarità con i loro contenuti esistenti, questo sarà facile da fare.

Finalmente, mostra perché sei la persona giusta scrivere il post Nota, questo non è un curriculum; colpisci solo un paio di punti alti.

Ecco un esempio di come funzionerebbe.

Ricorda, questo non è un modello di blog ospite. Crea il tuo pitch unico per il sito che desideri raggiungere, utilizzando il tuo tono e linguaggio naturale.

6. Scrivi grandi contenuti

Se la tua presentazione è accettata, la prossima cosa da fare è scrivere il tuo messaggio. Soprattutto se è la prima volta che scrivi per un sito, vuoi renderlo migliore del tuo meglio.

Crea un titolo stellare

Inizia dando di nuovo un'occhiata al titolo nel tuo campo. Anche se il proprietario del sito lo ha amato, non farà male a venire con alcune alternative. Alcuni dei titoli migliori:

  • Includi il vantaggio per il lettore
  • Usa parole d'azione
  • Toccare in emozione

Usiamo titoli come quelli sul blog di OptinMonster, ei nostri lettori li adorano! Ecco una guida per scrivere titoli fantastici per aiutarti a inchiodare i tuoi.

Frasi chiave di ricerca

I proprietari del sito lo adoreranno se il contenuto del tuo ospite si posiziona bene nei motori di ricerca e indirizza il traffico al loro sito. Quindi, proprio come faresti per i tuoi contenuti, esegui alcune ricerche sulle parole chiave per trovare un paio di frasi chiave che puoi utilizzare per ottimizzarle.

Un buon utilizzo delle parole chiave (non riempire) mostra ai motori di ricerca che il contenuto è pertinente, il che aiuta gli utenti a trovarlo e tu. Leggi la nostra guida completa per la ricerca di parole chiave per l'aiuto con questo.

Link opportunamente

Idealmente, il tuo guest post avrà un ottimo profilo link, che aiuta con SEO e autorità di costruzione. Ciò significa che dovresti includere link interni ed esterni pertinenti nel post ospite che stai scrivendo.

All'interno del contenuto, collega a ottimi contenuti del sito per cui stai scrivendo e risorse utili su siti esterni. Questo aiuta a dare al contenuto un buon profilo di link, che è anche un bene per SEO e autorità di costruzione.

Assicurati di seguire le linee guida di collegamento stabilite dai proprietari del sito. Come vedrai quando arriveremo alla sezione bio, alcuni link limite.

Includi immagini

Trovare immagini può essere una seccatura, quindi, a meno che i proprietari dei siti preferiscano farlo da soli, aiutali includendo o suggerendo immagini pertinenti per il tuo post. Questi evidenzieranno i tuoi punti principali e suddivideranno il testo per rendere più facile la scansione dei lettori. Per ricevere assistenza per ottenere immagini di alta qualità per la tua strategia di blogging guest, utilizza la nostra guida per siti di immagini gratuiti.

Formatta correttamente la pubblicazione

Infine, formatta il post in modo che corrisponda ad altri sul sito. Prendi nota di come utilizzano sottotitoli, lettere maiuscole, testo in grassetto, elenchi, ecc. Minore è il lavoro che lasci fare ai proprietari dei siti, più sarai popolare. Alcuni siti forniscono linee guida per gli autori dei post degli ospiti, nel qual caso, tutto ciò che devi fare è seguirli.

7. Funziona così bene

La bio è la ricompensa per il duro lavoro che hai investito nella strategia del tuo blog ospite. Questo perché è dove si arriva a linkare al proprio sito e risorse. Le opzioni comunemente offerte includono:

  • Un singolo link alla tua home page
  • Un link a qualsiasi pagina / risorsa sul tuo sito
  • Un link al tuo sito più un link di social media
  • Un paio di collegamenti web e social media

Ci sono anche alcuni proprietari di siti che non hanno alcuna restrizione sui link nella bio, anche se non è molto comune. Nella maggior parte dei casi, sarai in grado di collegarti a un URL di tua scelta più un link social.

Come utilizzare la bio per la generazione di lead

Se si ottiene la scelta, quindi considerare di migliorare la generazione di lead collegandosi a una pagina di destinazione con un magnete guida, in modo da ottenere le iscrizioni da persone che già apprezzano il contenuto che hai scritto e vogliono saperne di più. Ecco un esempio di quella strategia di guest blogging da parte di Adam Connell su Blog Boost Traffic:

OptinMonster è un ottimo modo per consegnare il tuo magnete guida. Segui la nostra guida per creare la tua prima campagna, quindi visita il Successo scheda nel builder della campagna OptinMonster. È possibile consegnare immediatamente il magnete guida tramite un tema di successo o un collegamento e inviarlo anche via e-mail.

Indipendentemente dal fatto che tu stia collegando a una pagina di destinazione, includi un chiaro invito all'azione (CTA) in modo che i lettori sappiano cosa fare dopo. Un tipico CTA di blogging ospite può chiedere ai lettori di:

  • Visita il tuo sito
  • Scarica una risorsa gratuita
  • Seguici sui social media

La funzione di Rilevamento referrer di OptinMonster è un altro modo utile per capitalizzare sul traffico derivante dalla strategia di blogging ospite. Ti consente di mostrare campagne specifiche a persone provenienti da un determinato sito, senza dover creare un'intera pagina di destinazione.

Segui le nostre istruzioni per creare la tua prima campagna, quindi vai a Regole di visualizzazione »Chi dovrebbe vedere la campagna? »Visitatori da una sorgente di traffico specifica (Rilevatore referrer). Aggiungi l'URL del tuo guest post.

Sarai in grado di monitorare il successo della tua campagna nella dashboard di analisi delle conversioni di OptinMonster.

Un altro approccio alla bio è definire il pubblico di destinazione. Dì con chi lavori e come puoi aiutarli, come nell'esempio di Cate Scolnik di seguito:

Se puoi, aggiungi i parametri UTM in modo da poter controllare il successo di ogni post ospite in Google Analytics. Questo ti dirà quali siti stanno davvero lavorando per raggiungere i tuoi obiettivi. Per vedere questi dati in Google Analytics, vai a Acquisizione »Campagnee vedrai le diverse fonti che hanno inviato traffico al tuo sito.

Infine, non vi è alcuna regola che il tuo blog ospite blogging debba essere identico su ogni sito. Non aver paura di cambiare la tua biografia in base ai tuoi obiettivi. Ecco una biografia per un sito di viaggi:

E qui è personalizzato per un sito di produttività:

8. Sii reattivo

Manterremo breve e dolce questa prossima strategia per i guest blogging: rispondi ai commenti e alle menzioni del tuo post.

Perché? Non solo perché è una buona educazione, anche se è una buona ragione. Ma perché essere reattivi è come si fanno connessioni con il tuo nuovo pubblico, che può aiutarti a raggiungere alcuni dei tuoi obiettivi strategici.

I proprietari dei blog saranno anche felici se sarai reattivo, rendendo più probabile che saranno ricettivi ai nuovi tiri o suggeriranno modi in cui puoi contribuire ulteriormente. Questo ti porta ancora più vicino al raggiungimento dei tuoi obiettivi per la tua strategia di blogging ospite.

Se il proprietario del blog lo consente, iscriviti ai commenti sul tuo guest post, così riceverai un avviso via email quando qualcuno commenta. Puoi anche tracciare menzioni e condivisioni del post tramite un avviso Google.

9. Promuovi il tuo contenuto

La promozione dei contenuti è una parte fondamentale della strategia di blogging degli ospiti, in modo che più persone leggano i tuoi contenuti e li seguano sul tuo sito. Il proprietario del sito sarà felice di beneficiare anche di un aumento del traffico.

Puoi promuovere i contenuti dei blog degli ospiti tramite gli stessi canali che utilizzi per promuovere i tuoi contenuti. Ad esempio, puoi far sapere agli abbonati di farlo nella tua newsletter di email marketing e condividere i post degli ospiti sui social media. Incoraggia i tuoi iscritti e follower a visitare, commentare e condividere. Alcuni saranno felici di accontentarli.

Se stai promuovendo contenuti tramite Buffer, aggiungi quei post alla tua coda. E puoi anche lanciare una campagna di marketing a goccia aggiungendo il tuo messaggio ospite a Missinglettr, se hai il piano giusto.

Per farlo, accedi al tuo account e fai clic su Aggiungi post sul blog pulsante.

Inserisci l'URL del post e premi Il prossimo.

Il sito offrirà di creare una campagna di gocciolamento. Il tuo guest post sarà condiviso a intervalli nel corso del prossimo anno.

Infine, collega e menziona il contenuto del tuo guest post ogni volta che ha senso, sia nei post sul tuo blog che in altri post degli ospiti, che ci porta al punto successivo …

10. Scrivi altri post per gli ospiti

Mentre un guest post ti aiuterà a raggiungere i tuoi obiettivi, per un vero successo devi scrivere molti. Con una buona strategia di blogging ospite, c'è di più, a patto che tu possa mantenere la qualità dei tuoi articoli ospiti.

Più messaggi scrivi, più presenza online hai e più persone ti considerano un'autorità. Ciò porta a più inviti a scrivere e partecipare a eventi, più traffico al tuo sito e più lead e vendite.

Naturalmente, se stai scrivendo molti post per gli ospiti, ti servirà un modo per tenerne traccia. Ecco perché è logico avere un calendario per i guest guest.

Un modo semplice per farlo è quello di creare un nuovo calendario in Google Calendar e aggiungere i titoli e le date di scadenza degli impegni di blogging degli ospiti.

Se stai scrivendo regolarmente per alcune pubblicazioni, utilizza la codifica a colori per avere una guida visiva facile a ciò che sta succedendo per chi. Puoi anche prendere nota di quando i post sono programmati per essere pubblicati (aggiungendoli in un altro colore, ovviamente) in modo da poter dare una marcia in più alla promozione dei social media.

Altri strumenti per tracciare i tuoi impegni di blogging includono Asana e CoSchedule.

11. Traccia il successo

Se vuoi sapere se la strategia del tuo guest blogging sta funzionando, dovrai misurare il successo. Ciò significa utilizzare alcuni degli strumenti menzionati in precedenza in questa guida.

Ad esempio, se vuoi vedere se i tuoi contenuti stanno introducendo più lead, traccia il traffico verso la tua pagina di destinazione con Google Analytics e utilizza l'analisi di conversione di OptinMonster per valutare il successo delle tue campagne di marketing.

Cerca in Buzzsumo come descritto in precedenza per vedere se i tuoi contenuti guest vengono condivisi sui social media. Buzzsumo ti consente anche di impostare una ricerca dell'autore in modo da poter monitorare tutti i contenuti dei tuoi ospiti da un'unica posizione. Per fare questo uso autore: [nome dell'autore] nella casella di ricerca.

Utilizza SEMRush come descritto in precedenza per vedere in che modo il contenuto del tuo ospite si classifica per le parole chiave target e se ricevi nuovi link in entrata e traffico correlato dai tuoi messaggi guest.

Questo è tutto! Ora conosci i passaggi per creare un'efficace strategia di blogging guest, scopri come evitare i principali errori di marketing dei contenuti e monitorare il ROI del marketing dei contenuti.E non dimenticarti di seguirci su Twitter e Facebook per guide, suggerimenti e risorse più approfonditi.

Guarda il video: Corso WordPress – # 2 Acquistare Dominio e spazio Hosting

Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: