👉 Una guida rapida ai collegamenti interni per SEO - WinningWP

Collegamento interno per SEO

Il collegamento interno dovrebbe essere una considerazione importante per tutti i proprietari di siti Web: non solo i lettori e i visitatori possono fare clic su tali collegamenti per scoprire altri contenuti sul tuo sito Web, ma anche Google li vede. In breve: il collegamento interno tra post e pagine migliorerà sia gli sforzi SEO (Search Engine Optimization) sia l'esperienza dei tuoi utenti sul tuo sito web.

Quindi, in che modo esattamente dovresti gestire i collegamenti interni sul tuo sito? Ci sono delle considerazioni particolari da tenere a mente? Qual è la migliore pratica per il collegamento interno tra post e pagine?

Diamo un'occhiata.

Link interni per SEO

Quali sono i collegamenti interni?

Iniziamo con l'ovvio: i collegamenti interni puntano al contenuto sul tuo sito web, piuttosto che altrove. Gli esempi includono collegamenti in-content tra pagine, collegamenti nel menu di navigazione del tuo sito e eventuali suggerimenti relativi ai contenuti alla fine dei tuoi articoli, così come link all'interno di popolari widget di post nella barra laterale e così via.

Tuttavia, mentre i collegamenti in elementi come i widget e le barre laterali sono forse i più facili da creare, è il collegamento interno all'interno del contenuto che devi concentrarti maggiormente, poiché questi sono i link che sono in genere i più notati da Google E il tuo sito visitatori.

Un punto importante da notare qui è che, sebbene si possa pensare di aggiungere quanti più collegamenti interni possibili è una buona cosa, in tal modo si rischia di vanificare lo scopo del collegamento interno. In qualsiasi momento, un utente desidera trovare il contenuto più pertinente per lui o lei. Pertanto, i link interni nei tuoi post e contenuti dovrebbero essere pertinenti a ciò di cui parla il post: pensa alla qualità e alla pertinenza rispetto alla quantità! Ad esempio, se il tuo articolo attuale riguarda PlayStation III, potresti voler aggiungere collegamenti interni che conducono ad articoli sui migliori giochi per PS III. Allo stesso modo, offrire link ad articoli che confrontino PS III con Microsoft Xbox sarebbe anche positivo, mentre aggiungere link su PlayStation I e II e / o giochi migliori per utenti PC non è molto interessante per il lettore.

Ora, la grande domanda è come dovresti trattare i tuoi link interni?

Rendere visibili i collegamenti interni

Inutile dire che i tuoi link dovrebbero essere visibili, siano essi interni o esterni. La pratica standard dell'uso di un colore diverso per i tuoi collegamenti e la loro sottolineatura funziona bene nella maggior parte dei casi, quindi generalmente dovrebbe essere rispettato.

Questo è più di una considerazione stilistica e di design, ovviamente, ma se i tuoi collegamenti non sono chiaramente visibili e differenziati dal testo standard, ti stai preparando per il fallimento del collegamento interno!

Concentrati sul testo di ancoraggio

Il testo di ancoraggio dei tuoi link dovrebbe descrivere il contenuto della pagina di destinazione nel miglior modo possibile.

Esistono diversi tipi di testo di ancoraggio e puoi scegliere quello che meglio si adatta al tuo scopo per i collegamenti interni.

  • Puoi considerare di utilizzare le "parole chiave in denaro", che descrivono il contenuto effettivo della tua pagina di destinazione. Ad esempio, "PlayStation III" può essere definita come una parola chiave a soldi. L'uso di tali parole chiave per i link esterni è generalmente considerato come una pratica SEO oscura (grazie alle linee sfocate tra link esterni legittimi e link a pagamento o affiliati), ma per i collegamenti interni, le parole chiave di denaro sono abbastanza buone.
  • È possibile utilizzare anche parole chiave del brand, come "Sony" o "sony.com". Questi sono per lo più impiegati da siti Web di notizie o con contenuti di dimensioni minori (ad esempio post di notizie da 300 a 400 parole).
  • Le parole chiave composte, d'altra parte, possono essere utilizzate anche, sebbene queste siano meno comuni a causa della loro natura leggermente meno diretta. Ad esempio, "introdurre i migliori giochi per PlayStation III" sarebbe una parola chiave composta.
  • E se tutto il resto fallisce, c'è anche la possibilità di usare un testo semplicistico: "Leggi i videogiochi in questa pagina", con "in questa pagina" o "qui" usato come testo di ancoraggio. Sebbene ciò non evidenzi il contenuto della pagina di destinazione, se il testo viene letto in continuità può rivelarsi utile all'esperienza utente, poiché il lettore sa cosa aspettarsi dal collegamento indicato.

Link Juice

Nei circoli e nei gruppi SEO, il link juice è un concetto spesso parlato. Fondamentalmente, il "boost" che una pagina riceve da un link diretto ad esso è noto come "link juice". Si tratta più di un'entità astratta, poiché non tutti i collegamenti sono creati uguali: un collegamento da un sito famoso e conosciuto avrà più impulso di uno proveniente da un sito Web meno conosciuto o relativamente nuovo.

In termini di collegamenti interni, il succo di collegamento è significativo. Il tuo obiettivo dovrebbe essere quello di provare a trasferire il maggior numero possibile di risorse alle tue pagine principali, e meno succo di collegamento alle pagine secondarie o secondarie.

In termini pratici, fare riferimento ai concetti SEO è di minor valore qui, e anche Google e Bing preferiscono che tu ti concentri sull'usabilità. I tuoi collegamenti interni dovrebbero andare alle pagine che li meritano di più. Se stai parlando di luoghi in cui puoi trovare temi gratuiti per WordPress, il tuo collegamento interno dovrebbe prima andare a qualcosa di simile a un post "top WordPress gratuiti" sul tuo sito, piuttosto che "i migliori temi WordPress premium". Il succo di collegamento e il valore del collegamento dipendono dalla pertinenza per l'utente.

Non strafare

Come accennato in precedenza, inclusi troppi collegamenti interni probabilmente confonderanno solo le persone. Idealmente, articoli relativamente brevi, come quello che stai leggendo ora, dovrebbero includere solo circa due o tre collegamenti interni al testo (sebbene gli articoli più lunghi potrebbero potenzialmente includerne altri).

Vale anche la pena ricordare che potrebbero esserci già molti link interni sulla tua pagina – tutti i link "successivi" o "precedenti" sotto i post sono anche link interni. In quanto tale, essere selettivo in termini di aggiungere manualmente ulteriori collegamenti interni.

Allo stesso modo, qualsiasi servizio di suggerimento di contenuti e post correlati, i widget che utilizzi sul tuo sito per mostrare altri post includeranno automaticamente i loro link interni. Vale la pena ricordare, tuttavia, come tali servizi e widget in realtà inseriscono questi collegamenti: Assicurati che tali link non siano link 'nofollow', per esempio, altrimenti il ​​tuo link juice non sarà trasferito. Allo stesso modo, evita troppi reindirizzamenti interni (se il tuo sito web utilizza HTTPS, aggiungi collegamenti interni con HTTPS e non HTTP) e assicurati di correggere quegli errori 404!

Molti plugin SEO di WordPress ti aiuteranno in questi passaggi e potrebbero anche fare un ulteriore passo avanti consigliandoti sulla salute generale dei collegamenti interni al tuo sito.

Conclusione

Il collegamento interno è una pratica SEO abbastanza diretta e facile da implementare che può migliorare le prestazioni del tuo sito web. Una buona struttura di collegamento interna aiuterà i visitatori a trovare ciò che stanno cercando e li incoraggerà a rimanere più a lungo sul tuo sito – qualcosa che potrebbe, a sua volta, persino aiutare a convertirli in seguaci fedeli. Ma, soprattutto, dal momento che i collegamenti interni aiuteranno anche i motori di ricerca a comprendere e indicizzare il tuo sito, l'utilizzo di collegamenti interni all'interno dei tuoi contenuti aiuterà il tuo sito Web a ottenere la visibilità che merita!

Pensieri sui link interni per SEO? Altri suggerimenti o trucchi?

Guarda il video: Link interni: una cosa utile?

Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: