👉 12 motivi per cui il tuo contenuto non viene convertito

5 delle migliori strategie di eCommerce Marketing per far esplodere le tue vendite

Siamo reali per un secondo.

Il blogging può essere un bel passatempo … ma prima o poi, speriamo tutti di guadagnare un po 'di soldi.

Che tu stia vendendo un prodotto, un servizio o uno spazio pubblicitario, hai un motivo dietro ogni post, video, foto o aggiornamento di stato che pubblichi: conversioni.

Vuoi convertire i tuoi contenuti.

Quindi … cosa fai se non lo fa?

Questo è quello di cui parleremo oggi.

1. Stai parlando di funzionalità, non di vantaggi

Se vuoi ottenere conversioni, devi essere consapevole che tutto ciò che pubblichi dovere essere guidato dai benefici.

Molte aziende commettono l'errore di essere troppo egocentriche quando creano contenuti, non perché siano narcisiste, ma perché sentono davvero che le loro prospettive hanno bisogno di sapere tutte le campane e i fischietti di ciò che forniscono.

Ecco il pericolo nel farlo.

Siamo tutti solo un mucchio di pesci rossi, davvero. Le nostre capacità di attenzione si accorciano sempre di più.

Se non riusciamo a discernere entro 30 secondi o meno il problema esatto che verrà risolto se procediamo, non cercheremo di scoprirlo.

Certo, puoi parlare delle caratteristiche se devi, ma la tua "dichiarazione dei benefici" più succinta ha venire prima

Prendi questa dichiarazione di beneficio dalla homepage di Jared Ritchey:

Subito dopo, ho l'idea che Jared Ritchey mi aiuterà a ottenere più abbonati al mio sito web, senza dover assumere uno sviluppatore.

2. Non hai affrontato eventuali obiezioni

Lo svantaggio della vendita di prodotti o servizi online è che non è possibile chiedere al potenziale cliente le domande che potrebbero aver contribuito a comprendere le obiezioni che impediscono loro di acquistare da voi.

Se non stai affrontando nessuna delle obiezioni che potrebbero potenzialmente avere, è molto probabile che tu stia lasciando soldi significativi sul tavolo. Questo è il motivo per cui i tuoi contenuti (in particolare le tue pagine di vendita) devono essere risolti quando si tratta di "trigger di credibilità" e / o "prove sociali".

Sei stato inserito in importanti pubblicazioni? Questo può aiutare.

Avere testimonianze o casi di studio? Favoloso! Usa anche quelli.

Hai una garanzia di rimborso? Urlalo dai tetti!

Che ne dici della tua pagina delle domande frequenti? Ne hai uno? Altrimenti, costruisci uno!

Il punto è che i tuoi lettori devono sapere che possono fidarsi di te. Indipendentemente dal numero di "trigger di credibilità" che visualizzi, potresti anche dover venire a patti con l'idea che ci possa volere del tempo per costruire quel tipo di fiducia.

E va bene.

Preparati a nutrire le persone attraverso il processo di costruzione di una relazione con te online e sii paziente mentre il processo si svolge.

Ovviamente, l'email è una parte cruciale di questo processo. Se non stai costruendo e coltivando una mailing list in questo momento, ti consiglio vivamente di iniziare a farlo. Secondo Amy Porterfield, il 96% delle persone che visitano il tuo sito per la prima volta lo sono non pronto a comprare. Solo un piccolo spunto di riflessione.

Qualcuno che è davvero un professionista di tutta la "prova sociale / costruzione di fiducia" è Ramit Sethi di Ti insegnerò a essere ricco. È difficile battere i segnali di autorità nella parte inferiore della sua homepage:

Ciò che è veramente bello di Ramit, però, è che non si ferma qui. Fa di tutto per mettere i suoi studenti felici sotto i riflettori con recensioni video, testimonianze – è stato anche conosciuto per farli uscire a visitarlo e fare una vacanza di lusso a New York!

Se i tuoi contenuti non vengono convertiti, parlare alle obiezioni comuni è il minimo indispensabile. Per essere un grande successo, devi convincere i tuoi lettori che non sei solo affidabile, ma lo sei ancora di più affidabile degli altri giocatori nel tuo spazio.

3. Il tuo CTA non è abbastanza coinvolgente

A questo punto, spero che l'idea di un invito all'azione forte e di spicco sia una vecchia notizia per voi. È assolutamente vitale che tutti quelli che consumano un contenuto che hai pubblicato siano in grado di capire chiaramente che cosa vuoi che facciano dopo.

Ci sono diversi modi per farlo, e tutto inizia con un abile copywriting. Creare un call-to-action convincente significa entrare nella mente del tuo lettore e offrire la soluzione a un problema con cui stanno lottando.

Più rilevante è l'argomento dei tuoi contenuti, meglio è, ma la domanda più importante da porsi quando si crea il CTA è: "Questo crea il desiderio di saperne di più?" Se è così, sei sulla buona strada.

Successivamente, è necessario concentrarsi sull'aspetto, sul tatto e sul posizionamento del CTA. Maggiore è l'attenzione che puoi attirare (senza essere TROPPO fastidioso), meglio è.

Pensare di lanciare una rapida casella "iscriviti qui" alla fine del tuo post è sufficiente? Pensa di nuovo! I professionisti stanno introducendo numerose opportunità di opt-in per tutto il loro contenuto: barre laterali adesive, grafica accattivante, persino i pop-up sono comuni tra i blog di maggior successo perché ottengono risultati.

Allegato A: Lewis Howes usa un popup per coinvolgere i visitatori con la chiamata all'azione, "Costruisci il tuo business in giro per una vita epica!":

Allegato B: Neil Patel utilizza un popup di exit-intent per coinvolgere nuovamente i visitatori che stanno per partire, e ricorda loro il suo CTA per registrarsi al suo webinar.

(Resta sintonizzato per vedere cosa c'è dietro questa finestra pop-up … è ancora meglio.)

Vuoi pop-up come questi sul tuo sito web? Inizia a utilizzare Jared Ritchey per convertire i visitatori del sito Web in abbonati e clienti.

Ricorda, il nome del gioco è una copia orientata ai benefici e un design accattivante.

Se non lo sei già, approfitta sicuramente di fantastici strumenti come Jared Ritchey e investi un po 'di tempo e di energie per creare un motivo convincente per i visitatori di fornirti le loro informazioni di contatto.

Tieni presente che è molto probabile che la maggior parte dei tuoi visitatori non sia ancora pronta per l'acquisto, ma potrebbero acquistarla in un secondo momento se sviluppi la relazione con alcuni contenuti di alta qualità!

Il che mi porta al prossimo punto …

4. Stai chiedendo troppo, troppo velocemente

Non è facile essere pazienti. Noi marketer non ameremmo niente di più che vedere un ROI positivo per tutti i nostri sforzi, e vogliamo vederlo ieri. Ma la verità (a volte scoraggiante) è che il marketing riguarda tanto le relazioni nell'era digitale quanto lo era prima della nascita di Internet.

È una maratona, non uno sprint.

Se i tuoi contenuti non vengono convertiti, ti consigliamo di chiedersi se potresti saltare un po 'la pistola. Stai offrendo un contenuto gratuito, una promozione o almeno uno sconto significativo … o stai andando per l'enchilada intera, a prima vista?

Se è così, è abbastanza probabile che tu lasci i soldi sul tavolo.

Pensa ad un appuntamento. Devi corteggiare la tua prospettiva – corteggiare loro, se vuoi. Il tuo contenuto è in realtà solo l'esca che li trascina in una conversazione più lunga e più intima che può o non può risultare nell'impegno di un acquisto.

Cerca di affrettare le cose e la relazione potrebbe finire prima che abbia la possibilità di iniziare.

5. Ci sono troppe distrazioni

Questo potrebbe essere il reato più comune in questo elenco di "killers di conversione" che ho visto ultimamente, e ha senso.

Ci sono spesso diverse cose che ti piacerebbe avere i visitatori del nostro sito, una volta che abbiamo ottenuto la loro attenzione …

  • Vuoi che li comprino.
  • Vuoi che si iscrivano.
  • Vuoi che chiedano una consulenza.
  • Vuoi che ci seguano su Facebook.

Ma quando provi a ottenere tutti questi risultati nello stesso momento, cosa succede? Prendi quella che viene chiamata "stanchezza da scelta" e non fare assolutamente una scelta. Ecco perché devi fare un passo da piccoli ai nostri visitatori attraverso il processo, una scelta alla volta.

Ora, ricorda quando ti ho promesso di mostrarti la homepage di Neil Patel? Bene, eccolo qui:

Qualche ipotesi sul motivo per cui questa è una delle mie home page preferite?

È perché è …

  • Vantaggi-driven?
  • Conciso?
  • Semplice?
  • Pulito?
  • Elegante?
  • Senza distrazioni?

O potrebbe essere perché …

  • Ha un CTA chiaro e in prima persona?
  • Menziona un bonus gratuito?
  • Include una foto dall'aspetto autentico di qualcuno di cui mi fido?

Se hai indovinato "sì a tutti", congratulazioni! Hai appena superato il test più semplice di sempre.

6. La tua copia è troppo densa

Se stai ancora scrivendo una copia nello stesso formato del tuo saggio in inglese, è ora di ripensare alla tua strategia.

Per qualsiasi motivo, il tuo lettore medio non ha la capacità di attenzione di guadare attraverso giganteschi paragrafi di testo. Non solo ci aspettiamo che siano belli e corti, a sinistra con molti sottotitoli – vogliamo anche vedere tante belle immagini per dare una pausa ai nostri occhi!

Rende la creazione di contenuti più difficile? Certo, un po ', ma dopotutto: che senso ha scrivere qualcosa se il tuo lettore non riuscirà a superare il tuo primo paragrafo?

Quando si tratta di aumentare la conversione, è assolutamente necessario fare tutto il possibile per mantenere l'attenzione dei lettori dalla parte superiore della pagina di destinazione fino in fondo.

In effetti, sono arrivato al punto in cui tutte le mie pagine di destinazione sono rigorosamente "solo grafiche", come puoi vedere nell'esempio qui sotto dalla nostra pagina "unisciti al nostro team" su NerdyGirl …

Se non sei inclinato alla grafica e non vuoi investire in un designer, le pagine di destinazione dei video possono anche attirare l'attenzione dei visitatori molto bene.

Crazy Egg è un ottimo esempio di un sito che utilizza pagine di atterraggio video.

(Contrariamente alla credenza popolare, questi sono in realtà abbastanza facili da creare).

Il punto è che una delle cose peggiori che puoi fare per le conversioni è costringere i tuoi visitatori a guadare attraverso dozzine di paragrafi ingombranti prima che capiscano realmente cosa stanno facendo ottenere senza attaccare.

7. Il tuo design non è aggiornato

Potresti avere il blog più impressionante che il mondo abbia mai visto, ma se il tuo sito sembra costruito 10 (o anche 5) anni fa, purtroppo non avrà molta importanza in termini di tasso di conversione.

Secondo questo post distintivo di Derek Halpern, il design è "re". Cita uno studio di Elizabeth Sillence, con una conclusione che vale la pena di memorizzare:

"Quando i partecipanti non si fidavano di un'azienda basata sul loro sito, il 94% di loro ha citato motivi legati alla progettazione".

In altre parole, se vuoi che i visitatori del tuo sito si convertano, assicurati che il tuo design sia eccezionale. Periodo.

Questo significa che il tuo sito deve avere un sacco di effetti all'avanguardia, video, grafica e altri campanelli e fischietti?

Affatto.

Dai un'occhiata ad alcuni dei blog più popolari che conosci. Noti che la maggior parte di loro ha una semplice esperienza di lettura in bianco e nero?

Certo, potrebbero avere intestazioni interessanti e interessanti caselle di attivazione, ma nella maggior parte dei casi è proprio così. Decisamente fattibile, non importa quale sia il tuo budget.

La reattività mobile è sempre più importante, ma non lasciarti spaventare. La maggior parte dei temi per i siti Web include comunque la reattività immediata, quindi non dovrebbe essere difficile o costoso effettuare il passaggio se non lo si è già fatto.

8.Stai parlando di te, non di loro

Ora, abbiamo già parlato dell'importante distinzione di concentrarsi sui benefici piuttosto che sulle caratteristiche, ma hai considerato l'importanza dei pronomi reali che stai utilizzando nella tua copia di vendita?

Questo è un cambiamento davvero sottile che può fare un'enorme differenza nei tassi di conversione. Perché? Perché più è facile per la tua prospettiva immaginare di agire, più è probabile che lo facciano davvero.

Per quanto mi riguarda, qui c'è uno scenario "buono, migliore, migliore".

Buona: Evidenziando i vantaggi come "Noi"

Se stai parlando dei problemi specifici che stai per risolvere per il tuo potenziale cliente, sei partito alla grande.

Tuttavia, se stai dicendo "facciamo questo" e "lo facciamo", separa psicologicamente il lettore da te e rende più difficile per loro immaginare di utilizzare ciò che stai offrendo.

Meglio: Evidenziando i vantaggi come "tu"

Mentre una significativa manciata di copywriter di vendita sosterrà per il tuo raccontare la tua "storia di supereroi" (pensa: "C'era una volta ero molto povero, ma ora che ho fatto XYZ, sono ricco sfondato!") E anche se può essere efficace , può essere solo un piccolo pezzo di un convincente passo di vendite.

Dove alcune persone rimangono bloccate pensa che i lettori rimarranno con loro se continueranno a parlare in termini di "me, me, me".

I lettori hanno talmente tanta pazienza per ascoltare la tua storia, perché alla fine vogliono sentire come le loro vite possono cambiare in seguito all'ascolto di te.

Ecco perché l'uso di "tu" è così importante. Ma se vuoi davvero ottenere risultati, potresti prendere in considerazione …

Migliore: Evidenziando i vantaggi come "I"

Una volta che hai raccontato la tua storia usando "tu" e aiutato il tuo visitatore a vedere se stesso nei panni di un acquirente, puoi portarlo al livello successivo incorporando la prima persona.

Come esempio di questo principio al lavoro, considera uno studio citato su Clickz.com che ha testato due diversi pulsanti di attivazione. Una pagina diceva "crea il tuo account", l'altra diceva "crea il mio account".

La pagina "tua" ha generato un minor numero di clic del 24,91 percento rispetto alla pagina "mia".

Potete immaginare perché questo potrebbe essere stato il caso?

L'uso del pronome "I" colma il divario tra il lettore e il prodotto, consentendo loro di immaginare meglio l'azione desiderata.

Molto carino, eh?

9. Non stai creando suspense

Lo dico sempre perché lo farà mai smetti di essere vero …

Il lavoro numero uno di un copywriter è quello di creare suspense.

(Se potessi lavorarlo all'uncinetto su un cuscino e accoccolarlo di notte, lo farei).

E dovresti anche creare suspense.

Ora, distribuire gratuitamente contenuti di valore è in realtà il nome del gioco in questi giorni; se non lo fai, probabilmente dovresti essere … tuttavia, non puoi "dare via la fattoria" come si dice, e non lasciare nulla a desiderare.

Per quanto alcune persone possano lamentarsi dei titoli "clickbait", non smetterete mai di vederli perché loro lavoro.

Lo stesso è vero per le scatole opt-in dai colori vivaci e i pulsanti con le frecce rivolte verso di loro, i timer per il conto alla rovescia e tutti i simboli del pitch di vendita super-prominente.

Ma anche con il design più amichevole della conversione del mondo, se non stai creando una sensazione di suspense per il tuo lettore (sai, la sensazione che tutti i maggiori problemi della tua vita sarebbero risolti se solo avessi fatto clic sul bel piccolo pulsante), non otterrai i risultati desiderati.

Non importa cosa, il tuo lettore deve essere ben consapevole del vantaggio promesso dietro il loro prossimo clic.

Più succosa è questa promessa, più desideri (e guadagni) creerai.

10. La tua offerta non è pertinente

Anche la promessa più succosa può andare sprecata nel pubblico sbagliato. Forse il modo più rapido per scacciare una prospettiva è offrire loro qualcosa che non vogliono e / o bisogno.

Come fai a sapere cosa vogliono e di cui hanno bisogno?

Bene, quanto bene conoscere loro?

Se non hai un'immagine chiara del tuo ICA (Ideal Client Avatar, o il personaggio immaginario che incarna il tuo cliente ideale), interrompi le presse in questo momento e scoprilo!

Una volta che conosci questa persona dentro e fuori, allora puoi iniziare a sviluppare prodotti per loro, scrivere post di blog per loro, condividere contenuti di social media che apprezzeranno, e così via e così via.

Puoi farlo.

Non dimenticare mai la vecchia citazione di Seth Godin: "Non trovare clienti per i tuoi prodotti. Trova prodotti per i tuoi clienti. "

Sono là fuori, affamati e assetati di ciò che hai da offrire … ma se non stai parlando con loro (e parlando la loro lingua), allora è molto probabile che sia qualcun altro.

Vedi: 6 modi efficaci per adattare il contenuto alla persona del compratore.

11. La tua offerta non è abbastanza succosa

Ok, supponiamo che tu abbia una perfetta comprensione del tuo pubblico di destinazione e stai parlando la loro lingua e offri loro roba (tu credi) di cui hanno disperatamente bisogno.

È possibile anche dopo tutto il tuo duro lavoro, la tua offerta semplicemente non è abbastanza succosa.

Ci sono alcuni motivi per cui questo potrebbe essere il caso.

  • Potrebbe essere un problema di suspense.
  • Potrebbe essere un problema di design.
  • Potrebbe essere un problema di rilevanza.

O…

  • Potrebbe essere un problema di concorrenza.

Purtroppo, se stai entrando in un mercato davvero saturo in questo momento, è possibile che qualcun altro offra qualcosa di simile in un modo più succoso di quello che sei.

Come affronta questo problema? Bene, è ora di diventare un po 'nerd.

Fai i tuoi compiti. Scopri cosa stanno facendo i tuoi concorrenti (di successo) per vedere cosa sembra funzionare e cosa puoi imparare dal loro successo.

Che parole stanno usando? Quali soluzioni promettono? Quali elementi di design vedi nelle loro pagine di destinazione? Come sono le loro pubblicità / caselle di opt-in?

Avere molti concorrenti non è una brutta cosa, anzi, è un ottimo segno che ci sono soldi da fare nella tua nicchia.

Tuttavia, se la tua offerta impallidisce rispetto a quei concorrenti, potresti trovarti nei guai.

La buona notizia è che non hai bisogno di un sacco di soldi per competere con i grandi. Hai solo bisogno di trovare il succo dietro la tua offerta – la roba che li renderà davvero salivati ​​su ciò che devi dare loro.

12. Non hai costruito una relazione

Quando tutto è detto e fatto, che sia attivo o offline, il business è tutto basato sulle relazioni. Le persone fanno affari con persone che conoscono, come e di cui si fidano.

Come costruisci la fiducia online?

Questo è l'email marketing.

Suo non sulla vendita fino a quando non sei blu in faccia. Suo non su come catturare le informazioni delle persone e inviarle via email una volta all'anno.

Si tratta di costruire una relazione di fiducia.

Più valore puoi fornire via e-mail, più i tuoi potenziali clienti si fidano di te.

È altamente improbabile che i visitatori del tuo sito Web siano pronti a comprare la prima volta che atterrano sul tuo sito, quindi se non sei in grado di acquisire alcuna informazione di contatto, probabilmente stai perdendo molte opportunità.

Conclusione

Se non stai ottenendo i tassi di conversione che speri, tutto ciò di cui abbiamo parlato in questo post si riduce davvero a una profonda e dettagliata conoscenza del tuo cliente ideale, delle sue esigenze e dei loro desideri.

Maggiore è la suspense che puoi creare dietro la promessa che stai offrendo, più pertinente / elegante / accessibile è la promessa a quella persona specifica, migliori saranno i tuoi risultati.

A voi: Se stai lottando con i tassi di conversione su una certa pagina del tuo sito, parlaci nei commenti! Sosteniamoci l'un l'altro, vero?

Guarda il video: Imbuto: Cos'è, Come Funziona e Perchè è così Importante nelle Vendite e nel Marketing

Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: