👉 L'hosting VPS gestito di DreamHost è stato recensito con Nginx, SSD e WordPress

107 Suggerimenti rapidi e semplici per aumentare il tasso di conversione

Proprio mentre stavo iniziando a pensare a una delle mie società di hosting preferite di tutti i tempi, DreamHost (con cui ho ospitato un certo numero di siti Web personali da oltre cinque anni) stavano iniziando a rimanere un po 'indietro rispetto a tutte le nuove competizione che continua ad apparire nel mondo del web hosting, hanno lanciato un nuovo sito web spiffing, un nuovissimo piano di hosting WordPress gestito di nome DreamPress e ora – più interessante per me almeno * – nuovo di zecca piani di hosting VPS gestiti con SSD.

Inoltre, offrono anche questi nuovi piani VPS che eseguono non solo il buon vecchio Apache ma anche, in alternativa, Nginx **!

Diamo una rapida occhiata alle novità e poi eseguiamo alcuni test con un paio di installazioni live di WordPress (inclusa una in esecuzione su Nginx) …

In che modo questi nuovi piani VPS sono paragonabili alle loro vecchie controparti?

Prima di tutto, confrontiamo il vecchio con il nuovo in termini di ciò che è forse più importante: costo, velocità e affidabilità …

Costo:

C'è una differenza di prezzo sorprendente: i nuovi VPS sono più economici per MB di memoria! Mentre i vecchi piani VPS offrivano 300 MB di RAM per $ 15 al mese, la nuova offerta di piani VPS 1 GB di RAM (e 30 GB di spazio di archiviazione SSD) per $ 15 / mese – o, se ne avete bisogno di più: pochi altri punti di prezzo in cima a 8 GB di RAM (con un enorme 240 GB di storage SSD) per $ 120 / mese.

Velocità:

Inutile dire che ti aspetteresti che i nuovi piani VPS con i loro nuovi SSD brillanti fossero un po 'più veloci! Ecco una citazione di DreamHost: "I nostri server VPS utilizzano dischi rigidi SSD e lo sono 20 volte più veloce rispetto alle tradizionali unità disco SATA "! Inoltre, come già accennato nell'introduzione, oltre a Apache, questi nuovi piani VPS offrono anche Nginx, rendendolo potenzialmente ancora più veloce!

Affidabilità:

DreamHost riferisce che questi nuovi piani hanno un uptime di 100% (dal 99,99% per i piani precedenti). Non posso davvero chiedere di meglio!

Più:

Scalabilità istantanea (vedi sopra per i costi di scalabilità), Ubuntu 12.04 LTS, supporto IPv6, accesso root facoltativo (accesso completo tramite sudo), larghezza di banda illimitata, domini illimitati e supporto illimitato 24/7 in-house (accessibile tramite live chat, Twitter e, naturalmente, buona vecchia email di moda) oltre a SSH, SSL, Python, Node.js e, come già detto, supporto Nginx.

Alcuni test reali!

Basta chiacchierare – diamo a questi nuovi piani un colpo …

Con WordPress in esecuzione su Apache

Per fare un confronto, ecco un'installazione WordPress assolutamente standard, pronta all'uso, in esecuzione su uno dei vecchi piani VPS (con Apache con 522 MB di RAM): //webhostingspeedtests-dh-vps-old-apache.com ( aggiornamento 15 dicembre 2014: il sito è ora offline, non è possibile che sia in esecuzione per sempre!).

Ecco cosa ha da dire un tipico rapporto GTMetrix al riguardo:

Riepilogo rapido: anziché eseguire il test solo una volta, abbiamo eseguito il rapporto GTMetrix dieci volte, il che ci ha consentito di ottenere un tempo di caricamento medio di 2,99 secondi.

– tuttavia, poiché i report GTMetrix dipendono da un numero di variabili diverse che sono, in effetti, continuamente variabile, sentiti libero di fare alcuni test di tua scelta su GTMetrix, PageSpeed ​​Insights, WebPagetest o Pingdom, ecc. ecc. (maggiori informazioni su questi strumenti qui).

Ed ecco un altro, identico bog standard, installazione preinstallata di WordPress in esecuzione su uno dei NUOVI PIANI VPS di DREAMHOST (in esecuzione Apache con 1 GB di RAM e SSD): //webhostingspeedtests-dh-vps-new-apache.com (aggiornamento 15 dicembre 2014: sito ora offline – impossibile non farlo funzionare all'infinito!).

Ecco cosa ha da dire un tipico rapporto GTMetrix su questo sito:

Riepilogo rapido: anziché eseguire il test solo una volta, abbiamo eseguito il rapporto GTMetrix dieci volte, il che ci ha consentito di ottenere un tempo di caricamento medio di 2,48 secondi.

– vedere la nota precedente sui test di velocità di marcia.

Con WordPress in esecuzione su Nginx

Inoltre, come bonus aggiuntivo, ecco un'altra installazione di WordPress standard, pronta all'uso, in esecuzione su uno dei nuovi piani VPS di DreamHost: questa volta su Nginx (con lo stesso 1GB di RAM e SSD come sopra): //webhostingspeedtests-dh-vps-new-nginx.com (aggiornamento 15 dicembre 2014: sito ora offline – impossibile non farlo funzionare all'infinito!).

… ed ecco cosa ha da dire un tipico rapporto GTMetrix su questo:

– vedere la nota precedente sui test di velocità di marcia.

Riepilogo rapido: ancora una volta, anziché testare una volta, abbiamo eseguito il rapporto GTMetrix dieci volte, il che ci ha dato un tempo di caricamento medio di solo 1,1 secondi – WOW!

(nota che l'esecuzione – o almeno la configurazione – di WordPress su Nginx richiede un po 'di know-how aggiuntivo poiché non sarai più in grado di utilizzare un file htaccess)

Risultati in un grafico:

Per coloro a cui piace vedere rappresentazioni visive:

(clicca per ingrandire)

Conclusione:

Valore significativamente migliore, affidabilità migliorata, carichi di funzionalità aggiuntive all'avanguardia, tempi di caricamento sensibilmente più rapidi – SOPRATTUTTO UTILIZZANDO NGINX – (anche se si desidera eseguire semplicemente WordPress il più rapidamente possibile con il minimo sforzo, forse sarebbe meglio considerando un servizio specialistico come DreamHost's DreamPress, Premium WordPress Hosting o WPEngine di Media Temple – che ha detto ovviamente, vale la pena ricordare che i test sopra riportati sono su installazioni WordPress predefinite – cioè senza plug-in di cache e CDN ecc, il che ovviamente velocizza le cose in qualche modo) e l'opzione di eseguire Nginx per velocità fulminee (come alternativa al buon vecchio Apache) – cosa non piace *** ?! Buon lavoro DreamHost!

Ulteriori informazioni:

Leggi la panoramica ufficiale sul sito ufficiale DreamHost qui.

* poiché attualmente eseguo tutti i miei siti basati su DreamHost sui loro piani VPS.

** Nelle parole di Mark Jaquith: "La cosa migliore che succeda a WordPress – sempre … … Arrivederci Apache, è stato reale!" (10:58).

*** mi è stato segnalato da quando ho postato questo articolo che, al momento della stesura di questo documento, l'opzione Nginx su DreamHost ti limita a usare solo PHP v5.2 – che è un problema che potrebbe causare problemi di compatibilità con alcuni plugin e potrebbe davvero essere molto meglio!

(nota: sopra i siti di test sono tutti in esecuzione il tema Twenty Fourteen WordPress predefinito)

Sei interessato a qualcosa di più economico e non hai ancora bisogno del potere di un VPS completo? Dai un'occhiata al nostro DreamHost hosting condiviso buono per un buon affare!

Hai già provato i nuovi piani VPS di DreamHost? Pensieri?

Guarda il video: De Argentina a Zimbawe, una breve storia della inflazione. Timothy Terrell

Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: